• JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
Abbiamo 1 visitatore online
marted́, 22 luglio 2014

Stat. dal 25-03-2008

Visitatori oggi: 208
Visitatori mese: 5772
Visitatori totali: 278158
Pagine viste mese: 70053
Pagine viste totali: 4666028

LOMELLO, SINDACO E CITTADINI A DIFESA DEL TERRITORIO PDF Stampa E-mail
venerd́ 27 giugno 2008
“Stiamo per diventare il polo d’attrazione di tutti i rischi industriali. Abbiamo l’obbligo di difenderci”: così il sindaco Giuseppe Piovera commenta l’attuale situazione ambientale di Lomello, che si trova gravemente compromessa dall’assommarsi di alcune attività produttive già attive e di altre “in progress”. Tutte, comunque, potenzialmente a rischio. Il sindaco commenta: “In materia di progetti energetici, Lomello pare sia diventato l’ombelico del mondo. Dopo la presentazione di  tre nuovi  progetti, uno di smaltimento fanghi e rifiuti pericolosi, due per la produzione di corrente elettrica attraverso l’uso di energia idrica e la combustione di biogas, ho convocato d’urgenza la Consulta Ambientale chiedendo che la collettività faccia quadrato attorno alla nostra posizione, di netta contrarietà su quasi tutto il fronte”. Nello specifico, la Consulta ha ammesso solo il progetto di una turbina idrica posizionata nell’Agogna per trasformare l’energia idrica in elettrica: impatto ambientale nullo. Il piano è stato presentato dall’azienda agricola di Federico Radice Fossati di Mezzana Bigli. Netta contrarietà invece sugli altri due progetti: quello della Cre di Sesto San Giovanni all’ex-cascina Tambucchi il cui iter autorizzativo è in Regione. La Cre ha chiesto il benestare per lavorare fanghi biologici delle depurazioni e per lo stoccaggio di “rifiuti pericolosi e non-pericolosi”. Il secondo “no” è stato espresso da comune, ambientalisti e cittadini per un parallelo impianto della “Sunagri” di Alessandria che, a poche centinaia di metri di distanza da Lomello e Galliavola, ha chiesto la possibilità di produrre energia elettrica da cedere all’Enel attraverso l’uso del biogas creato dalla fermentazione di mais e cereali. “Siamo di fronte ad una attacco selvaggio al territorio” osserva il sindaco, che aggiunge: “Tali progetti sono da rigettare quasi integralmente. Solo la turbina idrica è ad impatto ambientale nullo. Il resto è gravemente lesivo all’ambiente. La prova l’abbiamo avuto quando la Cre ha invaso i campi coltivati con quei fanghi maleodoranti che hanno allarmato l’intera cittadinanza”.Da ultimo la Riso Ticino, già  sotto osservazione da parte di comune e comitati ambientalisti, ha avuto recentemente un problema all’impianto di depurazione. Sembrerebbe che lo sbalzo di temperatura dei giorni scorsi abbia influito negativamente sulla flora batterica necessaria nell’aggressone dei fanghi reflui: dai fanghi sono pertanto saliti i miasmi lamentati dai residenti alla vicina cascina Grua. Nessuno sversamento sospetto, dunque, ma solo un fenomeno che dovrebbe rientrare al più presto con la stabilizzazione delle temperature. Il comune ha comunque richiesto l’intervento dell’Arpa provinciale; sul posto sono stati effettuati sopralluoghi finalizzati anche da parte dell’assessore Bruno Cerri e del consigliere delegato all’ambiente Giuseppe Gemelli.
Stefano Calvi
 
< Prec.   Pros. >

VIGEVANO LIMITAZIONE AL TRAFFICO IN VIA BUCCELLA

Dovendo provvedereall'esecuzione di un allacciamento sulla rete idrica in via Buccella civ 90, verrà istituita…

VIGEVANO LIMITAZIONE AL TRAFFICO IN VIA SETTE DORMIENTI

Dovendo eseguire degli scavi per l'individuazione dei sottoservizi interrati esistenti in via Sette Dormienti,…

VIGEVANO, LIMITAZIONE AL TRAFFICO IN STRADA CASCINE BARBAVARA

Dovendo eseguire un nuovo tratto della rete fognaria in via Gravellona all'incrocio con strada Cascine Barbavara,…

VIGEVANO, LIMITAZIONE AL TRAFFICO IN VIA PIETRASANA

Dovendo provvedere alla realizzazione di un nuovo allacciamento alla rete idrica in via Pietrasana civ.50, verranno…

LIMITAZIONE AL TRAFFICO IN VIA MAGNANINA A VIGEVANO

Dovendo provvedere alla realizzazione di un nuovo allacciamento alla rete idrica in via Magnanina, verrà istituito la chiusura totale…

SONDAGGI