12.3 C
Vigevano
lunedì, Aprile 6, 2020
More
    Home Coronavirus Coronavirus situazione 24-03

    Coronavirus situazione 24-03

    I nuovi positivi in Italia censiti dal bollettino della Protezione civile per Sars-Cov-2 sono stabili in termini assoluti rispetto a ieri, 3612 in più (in tutto 54030, +7.2%), mentre l’incremento relativo si contrae ancora, seppur di poco. Aumentano invece tanto i guariti, sono 894 (8317 dall’inizio dell’epidemia, +12%), quanto i morti, 743 (6820, +12.2%). Dall’arrivo del contagio in Italia sono 63972 le persone che sono risultate infette, tra queste anche Guido Bertolaso, ex capo della Pc e commissario speciale della Regione Lombardia per l’ospedale Covid-19 da realizzare presso la Fiera di Milano. «Le misure di isolamento – precisa il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli – non sono prolungate di default fino a luglio, come alcuni organi di stampa hanno fatto intendere. La durata delle prescrizioni è fino al 3 aprile, nei giorni immediatamente precedenti saranno prese le decisioni del caso rispetto al prolungamento o meno».

    LOMBARDIA E VIGEVANO In Lombardia sono 19868 i soggetti attualmente positivi, di cui 1194 in terapia intensiva e 9711 ricoverati con sintomi, mentre i guariti sono in tutto 6657 e i deceduti 4178, per un totale di 30703 contagiati. A Vigevano la Regione segnala 184 positivi.

    MONDO La mappa in tempo reale della Johns Hopkins University rileva 398107 casi, pronti ad andare oltre la soglia di 400mila, e 17454 morti nel mondo a fronte di 103334 guariti. Gli Stati Uniti diventano il secondo paese per numero di contagiati con 44183 casi e 544 morti (fonte CDC), in Spagna sono 39676 e 2800, in Germania (31370 e 133), in Iran (24811 e 1934), in Francia 20149 e 860, in Corea del Sud 9037 e 120, nel Regno Unito 8160 e 422.

    Gds

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it