12.3 C
Vigevano
mercoledì, Luglio 15, 2020
More
    Home Coronavirus Dai frati una mensa aperta nonostante la porta chiusa

    Dai frati una mensa aperta nonostante la porta chiusa

    Seppur chiusa, la mensa dei frati cappuccini di Vigevano ha continuato a portare il proprio apporto ai bisognosi della città anche durante la fase più critica dell’epidemia. «In questo periodo dell’emergenza Covid-19 purtroppo non possiamo aprire la nostra mensa per via dei vari decreti e norme di sicurezza che si sono susseguiti. Ma fortunatamente siamo riusciti a rimanere sempre aperti – spiega fra Daniele Giantomaso, responsabile della mensa del convento di Corso Genova – All’inizio distribuivamo le borse con dentro dei panini, poi, grazie anche a Caritas Vigevano, abbiamo potuto garantire un pasto completo con primo, secondo e frutta, quando possibile».

    E questo nonostante l’utenza del servizio, che viene effettuato dal lunedì alla domenica festività comprese, sia notevolmente aumentata in questi mesi: «I numeri dei nostri utenti ovviamente sono aumentati, dalle 20 persone circa che avevamo all’inizio, siamo via via arrivati ad averne 80 ogni giorno – rivela infatti fra Daniele – arrivano persone sole ma anche molte famiglie, che chiedono una mano per poter andare avanti. Purtroppo, essendo gli unici rimasti aperti che danno un primo e un secondo, tutti quelli che non possono cucinare a casa loro, si sono riversati da noi».

    Nella negatività del momento, fra Daniele, con spirito prettamente francescano, riesce a vederci un importante lato positivo: «Mi permetto di dire senza nessun dubbio, che questo servizio è stato reso possibile anche grazie alle molte persone che ci hanno aiutato con le varie raccolte alimentari destinate ai bisognosi.

    Mai come in questo periodo, forse, abbiamo sentito la vicinanza della gente. Al di là di quanto o cosa una persona ci porta, è bello che ci sia anche chi, pur non portando nulla a livello materiale, si ferma con noi a parlare e a chiedere.

    È una cosa che fa star bene e rallegra il cuore quando vedi che c’è interesse in ambito sociale. Fa ben sperare».

    Alessio Facciolo

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    I canali ufficiali

    1,417FansLike
    81FollowersFollow
    - Advertisement -
    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it