Festival delle Trasformazioni, focus sul lavoro

Settima edizione del Festival delle Trasformazioni. A presentarlo, Rete Cultura Vigevano, punto di incontro tra le Associazioni Culturali vigevanesi, si tratta di un percorso di eventi, dibattiti e mostre che quest’anno avrà come focus il tema “Vita & Lavoro – gli orizzonti del domani”.

Un calendario di appuntamenti intenso che prende il via con l’Opening di Milano, giovedì 21 e venerdì 22 settembre, cui seguirà l’Opening di Vigevano, nella giornata del 22 settembre, dove proseguirà fino a domenica 1 ottobre. Il programma è stato presentato dal presidente di Rete Cultura, Michele Linsalata, assieme agli assessori Marzia Segù e Riccardo Ghia, Elena Sisaro e Rossella Buratti della Fondazione di Piacenza e Vigevano, quest’ultima anche presidente del Coordinamento del Volontariato di Vigevano, Edoardo Maffeo della Rete Cultura. «Il Festival delle Trasformazioni sta prendendo sempre più spazio – ha detto Linsalata – quest’anno, nel quale la provincia di Pavia è capitale della cultura di impresa, presentiamo un cartellone di incontri che si focalizzano sui cambiamenti e sull’impatto che hanno su di noi, sotto ogni punto di vista: psicologico, socioeconomico, di rapporto con l’ambiente che ci circonda. Con il “Festival delle Trasformazioni” ci poniamo l’obiettivo di analizzare come le middle town stanno affrontando questi inarrestabili e sfidanti cambiamenti. Fiore all’occhiello anche di questa edizione la partenship con il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano Bicocca e il Sole 24 Ore che, con le loro ricerche e gli autorevole relatori porteranno un valore aggiunto alla manifestazione».

Festival delle trasformazioni
Il nuovo logo del Festival delle Trasformazioni

Il primo dibattito (21 settembre) coinvolgerà, in qualità di relatori: Michela Finizio, curatrice del progetto sulla Qualità della vita de Il Sole 24 Ore, Mario Lucchini, Docente di Sociologia Generale, Università di Milano Bicocca, Chiara Volpato, Docente di Psicologia Sociale, Università di Milano Bicocca, con il coordinamento di Serafino Negrelli, Direttore Scientifico del Festival. Il secondo appuntamento milanese (22 settembre) sensibilizzerà il pubblico sulle questioni della sicurezza urbana, a partire da una migliore informazione e consapevolezza sul tema. Il 22 settembre alle 18.30 all’Auditorium San Dionigi “Qualità della Vita e del Lavoro”: I Distretti innovativi come driver di attrattività e benessere, la presentazione di alcuni tra i dati relativi della ricerca pubblicata annualmente da Il Sole 24 Ore sulla Qualità della Vita. Il dialogo tra Marta Casadei, co-curatrice dell’Indagine sulla Qualità della Vita de Il Sole 24 Ore, Angelo Pichierri, Accademia delle Scienze di Torino, e Flavio Antonio Ceravolo, Università degli Studi di Pavia.

La manifestazione coinvolgerà alcune classi degli istituti vigevanesi con confronti esclusivi sull’evoluzione e sulle prospettive del mercato del lavoro e del territorio, e vedrà l’avvio del concorso “La mia città del futuro” (27 settembre) dedicato alle scuole secondarie, nel quale gli studenti, i cittadini del futuro, con i loro progetti racconteranno la loro idea di città rinnovata. Per informazioni e aggiornamenti sul calendario della manifestazione: https://wetown.it

Isabella Giardini

Le ultime

“Sacramentine”, fuori dal mondo al servizio del mondo

C’è un cuore che batte tra le vie rumorose...

La vigevanese Sarah Toscano trionfa ad Amici 23

E’ la vigevanese Sarah Toscano la vincitrice della ventitreesima...

L’importanza di lavarsi le mani per fermare i germi

Fermare la diffusione dei germi è possibile semplicemente lavandosi...

Voto a Sartirana, corsa solitaria di Ghiselli

Una corsa in solitaria a Sartirana per l’attuale sindaco...

Login

spot_img
araldo
araldo
L'Araldo Lomellino da 120 anni racconta la Diocesi di Vigevano e la Lomellina, attraversando la storia di questo territorio al fianco delle persone che lo vivono.