Una casa in Lomellina per il discernimento

La diocesi di Vigevano ha una “casa vocazionale”. Voluta dal vescovo, monsignor Maurizio Gervasoni, è semplicemente una casa parrocchiale, all’interno di una Unità Pastorale, che accoglie i giovani con l’intuizione della propria consacrazione al servizio della Chiesa Diocesana. Si tratta quindi di persone che sentono come possibilità il donarsi come preti e si lasciano condurre sulla strada di un primo discernimento.

IN FAMIGLIA Il discernimento non avviene solo nella teoria di colloqui e incontri formativi, ma anche nella pratica della vita cristiana dentro il ministero pastorale: i giovani ospitati nella casa vocazionale vivono a stretto contatto coi presbiteri della Unità Pastorale, condividono con loro i pasti, la preghiera e le attività, inseriti dentro a tutto ciò che normalmente accade in parrocchia in Diocesi, affidati altresì ad alcune famiglie che li ospitano come figli e si prendono cura di loro. I giovani “postulanti” (che chiedono cioè di capire cosa fare “da grandi”) sono invitati anche a masticare qualche semplice corso di avvio alla teologia presso l’Istituto di scienze religiose di Pavia, per poter metterci anche la testa. Ovviamente il tutto è in relazione alla vita del giovane che si accosta, che mantiene i propri impegni scolastici o professionali, coniugando la vita normale con l’accompagnamento vocazionale.

SCELTA O ESPERIENZA Il Responsabile, nominato dal Vescovo, del cosiddetto Servizio per l’orientamento alla vocazione sacerdotale diocesana – ufficio entrato ufficialmente nella Curia di Vigevano nel 2021 – è il prete che si occupa del discernimento e del coordinamento dei giovani candidati. E attualmente coincide con la figura del Rettore del Seminario. Chi entra nella casa vocazionale però non necessariamente dovrà poi entrare in Seminario: l’anno o gli anni del discernimento sono una più profonda consapevolezza di sé, guardandosi in una nuova luce. È quindi un’esperienza che chiunque – che abbia anche solo una minima intuizione sacerdotale – può decidere di vivere. Attualmente la casa vocazionale è ospitata nella Unità Pastorale “Santa Maria della Fontana” delle parrocchie di Sannazzaro de’ Burgondi, Balossa Bigli, Casoni Borroni, Ferrera Erbognone, Pieve Albignola e Scaldasole.

don Luca Girello, referente Diocesano Vocazioni al ministero Ordinato

Le ultime

I maturandi rompono il ghiaccio con il tema d’italiano

Oggi per i maturandi è stato un giorno importante,...

Vigevano, i musulmani festeggiano Eid al-Adha

«Per noi musulmani è la seconda festa più importante...

Cava Manara, taglio del nastro per il nuovo campo di calcio a 5

E’ stato inaugurato il 2 giugno il nuovo campo...

Mortara, finanziamento alla biblioteca Pezza

Un finanziamento di 136mila e 800 euro per portare...

Login

spot_img
araldo
araldo
L'Araldo Lomellino da 120 anni racconta la Diocesi di Vigevano e la Lomellina, attraversando la storia di questo territorio al fianco delle persone che lo vivono.