Nuova giunta regionale, Andrea Sala entra in consiglio

Andrea Sala ce l’ha fatta: l’ex sindaco di Vigevano fa il suo ingresso in consiglio regionale. È servita la nomina ad assessore regionale della vogherese Elena Lucchini per dare un posto a Palazzo Lombardia al precedente sindaco leghista della città ducale, che nella passata tornata elettorale aveva raccolto 4.542 preferenze (delle quali 3.016 solo a Vigevano). Ottiene invece il ruolo di sottosegretario il garlaschese Ruggero Invernizzi, eletto in quota Forza Italia.

Un ottimo risultato che gli aveva consentito di piazzarsi come primo dei non eletti nella lista della Lega, alle spalle proprio della votatissima Lucchini (oltre 7mila preferenze) che già ricopriva il ruolo di assessore regionale ed era in pole position per una riconferma in giunta.

LA NUOVA SQUADRA La certezza è arrivata nel corso della conferenza stampa di stamattina, convocata da Attilio Fontana alle 11.30 a Milano proprio per presentare la sua nuova squadra di governo: oltre a Lucchini, che ha ottenuto la delega alla Famiglia, solidarietà sociale, disabilità e pari opportunità, negli altri ruoli apicali, in quella che il presidente ha definito «una giunta il più possibile rappresentativa dei territori», Fratelli d’Italia porta a casa Sicurezza e protezione civile a Romano La Russa; Bilancio e Finanza Marco Alparone (anche vicepresidente); Agricoltura, sovranità alimentare e foreste Alessandro Beduschi; Turismo, marketing territoriale e moda Barbara Mazzali; Casa e housing sociale Paolo Franco; Trasporti e mobilità sostenibile Franco Lucente; Cultura Francesca Caruso. La Lega ottiene: Infrastrutture e opere pubbliche con Claudia Terzi; Università, ricerca e innovazione con Alessandro Fermi; Enti locali, montagna, risorse energetiche, utilizzo risorsa idrica con Massimo Sertori; Sviluppo economico con Guido Guidesi. Forza Italia: Istruzione, formazione e lavoro va a Simona Tironi; Territorio e sistemi verdi a Gianluca Comazzi. Per la Lista Fontana: Ambiente e clima Giorgio Maione; Welfare a Guido Bertolaso.

coronavirus messaggio sindaco Sala
Andrea Sala

TRATTATIVE La formazione della nuova giunta Fontana è il frutto di giorni di trattative tra i massimi esponenti della coalizione di centrodestra: un complicato gioco di equilibri, la cui quadra sarebbe stata trovata nella nottata di mercoledì durante un meeting a Roma a cui hanno preso parte ovviamente il “governatore” Fontana, assieme Daniela Santanchè per Fratelli d’Italia, Fabrizio Cecchetti per la Lega, Giacomo Cosentino per la lista Fontana presidente, Licia Ronzulli per Forza Italia e Alessandro Colucci per Noi Moderati. In realtà la discussione si sarebbe protratta anche giovedì, per trovare un nome condiviso sulla Cultura: alla fine a Fratelli d’Italia sono andati sette assessorati più la vicepresidenza; cinque se li è presi la Lega, partito che ha espresso anche il candidato presidente; due a testa, invece, le deleghe a Forza Italia e alla Lista Fontana.

DUE LOMELLINI Sala, tra gli scranni del Pirellone, ritroverà un altro lomellino, Ruggero Invernizzi. Il medico garlaschese, eletto in quota Forza Italia con 3228 preferenze, era stato anche preso in considerazione per il ruolo di assessore all’Istruzione: alla fine il suo impegno nel partito azzurro è stato premiato con un ruolo da sottosegretario a Controlli, patrimonio e digitalizzazione. Come sottosegretari entrano anche Lara Margoni (FdI) Sport e giovani; Raffaele Cattaneo (Noi Moderati) Relazioni internazionali ed europee; Mauro Piazza (Lega) Autonomia e rapporti con il Consiglio regionale.

Alessio Facciolo

Le ultime

Dameno pronta per Parigi 

Vedere nello sport una vera opportunità per acquisire maggiore...

Una lapide per mons. Capettini

Nella ricorrenza del 66° anniversario della morte di mons....

Riso Tea: gli ecologisti spiegano la loro contrarietà

Poca partecipazione alla manifestazione promossa a Mezzana Bigli lo...

Lutto nel mondo della marcia: addio a Pastorini, maestro di campioni

Lutto nel mondo dell’atletica italiana e lomellina: nella serata...

Login

spot_img