Villa Biscossi, vecchia squadra al voto

Nel 2019 si era trattato di una corsa a tre tra l’attuale sindaco Rino Viganò (che aveva raccolto 25 voti, pari al 52%) e i due sfidanti: Luca Visentin (arrivato secondo con il 25% dei voti) e Simone Casale (fermato al 16,67%). Ad oggi non si può quantificare ancora bene quante saranno le persone intenzionate a contendersi la fascia tricolore. Una cosa è certa: l’amministrazione comunale presenterà una sua lista per proporsi, alla cittadinanza, in continuità con il lavoro fatto in questi cinque anni.

ESENZIONE IRPEF Tra le cose fatte, il “cavallo di battaglia” dell’amministrazione uscente sembra essere, come si legge in un loro comunicato, l’esenzione dell’Irpef comunale per i contribuenti: «Villa Biscossi, ad oggi, resta uno dei cento comuni in tutta Italia a prevedere ancora questa esenzione, nonostante la difficile situazione a livello di bilancio».

DIVERSE OPERE Le piccole dimensioni del paese, a giudicare dal comunicato della giunta, non sembra abbiano risparmiato del lavoro. «Gli scorsi cinque anni sono stati ricchi di impegni. Una volta superata l’emergenza pandemica – prosegue il documento – sono state realizzate diverse opere, grazie agli stanziamenti regionali e ministeriali». L’attuale sindaco Rino Viganò, classe ‘34, è uno storico amministratore del paese (che ha governato anche dal 2004 al 2009) ed è già dato per certo il fatto che, per motivi personali probabilmente legati alla sua età (come lasciato intendere dal figlio) non si ricandiderà per quello che sarebbe, con una interruzione di 10 anni, il suo terzo mandato.

SQUADRA CONFERMATA La squadra di governo però non sembra voler rinunciare a portare avanti il suo lavoro.
«Ci presenteremo riconfermando l’attuale consiglio, con un candidato in via di definizione, all’insegna della continuità col lavoro svolto, fiduciosi che i nostri concittadini potranno apprezzare quanto realizzato».

LE CRITICHE Sui temi locali interviene anche Luca Visentin che annuncia di volersi ripresentare, sempre sostenuto dalla lista “Villa Biscossi con Luca”, dichiarando che presto saranno disponibili anche i nomi dei componenti della lista. Visentin non ha dubbi sul programma. «Il livello dell’amministrazione della città – dice – è veramente bassissimo. Qualsiasi argomento si tratta posso trovare, senza problemi, delle criticità». Durante i cinque anni da consigliere dell’opposizione ha presentato più di cinquanta, tra interpellanze e mozioni, sui temi caldi che rilancia anche oggi in attesa della campagna elettorale. «La mia priorità sarà un’approfondita pulizia del paese – aggiunge Visentin – è necessario pulire a fondo i tombini e le strade, studiando anche un modo per abbellire il paese con l’installazione di fioriere». Altra situazione “calda” è quella relativa al medico di base, comune a gran parte della Lomellina.

Dopo il pensionamento di quello che avevamo in paese e soprattutto dopo mesi e mesi di inconcludenza dell’amministrazione – continua Visentin – abbiamo trovato noi un medico disposto a venire, qualche ora alla settimana, in paese.

E I RIFIUTI… La “sferzata finale” arriva sulla questione dei rifiuti: se da una parte l’amministrazione dichiara di aver superato brillantemente le problematiche portate dal fallimento del Clir «partecipando ad una gara d’appalto per la raccolta e lo smaltimento che ha visto l’avvio del porta a porta dal 2023 – dall’altra Visentin dichiara – avevo chiesto in consiglio comunale di uscire dal Clir già prima che esplodesse il bubbone. La necessità di dover correre ai ripari dopo il fallimento ci ha portato, oggi, ad avere ancora problemi soprattutto per lo smaltimento dei rifiuti pesanti».

Edoardo Casati

Le ultime

I maturandi rompono il ghiaccio con il tema d’italiano

Oggi per i maturandi è stato un giorno importante,...

Vigevano, i musulmani festeggiano Eid al-Adha

«Per noi musulmani è la seconda festa più importante...

Cava Manara, taglio del nastro per il nuovo campo di calcio a 5

E’ stato inaugurato il 2 giugno il nuovo campo...

Mortara, finanziamento alla biblioteca Pezza

Un finanziamento di 136mila e 800 euro per portare...

Login

spot_img