12.3 C
Vigevano
venerdì, Maggio 14, 2021
More
    HomeCoronavirusGambolò, vaccinazioni in oratorio

    Gambolò, vaccinazioni in oratorio

    I vaccini si faranno negli spazi messi a disposizione dall’oratorio. L’idea nasce dall’amministrazione comunale che ha subito trovato la collaborazione con la parrocchia. È il sindaco di Gambolò a spiegare: «Vogliamo dare la disponibilità – dice Antonio Costantino – ai medici di Gambolò di vaccinare i propri pazienti in un’area aperta e disponibile come l’oratorio. Abbiamo contatto Ats che ci fornirà i vaccini per poter operare». Come già fatto in altri comuni anche Gambolò ha deciso di muoversi per dare la possibilità di vaccinare, per ora gli over 80, all’interno di uno spazio comune. Il comune è la parrocchia mettono a disposizione la base operativa, ma toccherà poi ai medici di famiglia di Gambolò che hanno deciso di collaborare mettersi a disposizione dei propri pazienti, contattando quanti hanno diritto alla vaccinazione per chiedere loro se vogliono sottoporsti. L’intenzione è quella di proseguire in futuro, arrivando a vaccinare la fetta di popolazione più ampia possibile. «Abbiamo deciso – dice il sindaco – di coinvolgere anche la Croce Rossa che farà da supporto nelle vaccinazioni, permettendoci di avere assistenza, ma anche eventuali soccorsi». Intanto a Gambolò, prima del rientro a scuola dopo le vacanze di Pasqua, è stato organizzato il «No Covid day» per le scuole, una replica di quanto era già stato fatto a Natale. Su base volontaria gli alunni delle scuole elementari e medie gambolesi sono stati sottoposti a tampone antigenico. A gennaio aveva aderito il 30 per cento della popolazione scolastica e non furono registrati positivi. Ora molte più famiglie hanno deciso di sottoporre i propri figli ai tamponi prima del rientro. «In previsione del ritorno fra i banchi, previsto qui per il 7 aprile per le elementari e la prima media — prosegue Costantino — abbiamo voluto testare più alunni possibili, in modo da creare un “punto zero” dal quale iniziare». I test sono stati effettuati gratuitamente i risultati arriveranno quanto prima. L’intenzione è quella di capire se al rientro a scuola dopo le vacanze ci siano contagiati, riuscendo così a evitare eventuali focolai.

    Andrea Ballone

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,492FansLike
    79FollowersFollow
    - Advertisement -spot_img

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@diocesivigevano.it