12.3 C
Vigevano
giovedì, Agosto 6, 2020
More
    Home Lomellina Gambolò, vigilanza privata notturna

    Gambolò, vigilanza privata notturna

    Arriva la vigilanza notturna che controllerà le strade della città con l’obiettivo di prevenire furti e vandalismi. La decisione è stata presa dall’amministrazione comunale che ha voluto dare il proprio contributo alla sicurezza cittadina rivolgendosi a un privato, che andrà a integrare i servizi che sul territorio svolgono sia gli agenti di polizia locale che i carabinieri.
    «Prima di prendere questa decisione – dice il sindaco Antonio Costantino – ci siamo confrontati con gli uomini dell’Arma, dopo di che abbiamo deciso di prendere per un periodo una macchina di vigilantes che nelle ore notturne pattuglierà il paese. Il nostro interesse prioritario in questo caso è di garantire la massima sicurezza ai nostri cittadini per quanto riguarda le ore serali, così da evitare atti di vandalismi, furti, ma anche semplici schiamazzi».
    Il periodo indicato è quello che va dal 19 luglio al 15 settembre. L’auto con una guardia armata a bordo girerà ogni sera con un agente a bordo. Il progetto di avere la presenza di vigilantes a Gambolò c’è ormai da diverso tempo. In un primo momento, in seguito all’interessamento di una società privata, l’amministrazione comunale aveva pensato di dare in gestione a un ente privato di vigilanza parte dell’ex sede dell’aeronautica come sede. Al momento quel progetto è stato accantonato, anche perchè l’ex base dell’aeronautica per buona parte sarà destinata a una squadra di soft air. In questo caso la gestione della sicurezza notturna è stata affidata alla società Civis di Pavia, i cui esponenti collaboreranno a stretto contatto con il comando di polizia locale di Gambolò, che continuerà la propria attività di controllo del territorio cittadino.

    Andrea Ballone

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    I canali ufficiali

    1,417FansLike
    81FollowersFollow
    - Advertisement -
    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it