12.3 C
Vigevano
lunedì, Settembre 21, 2020
More
    Home Coronavirus L'emergenza in Lomellina / A Borgo San Siro obbligo di mascherina

    L’emergenza in Lomellina / A Borgo San Siro obbligo di mascherina

    A Borgo San Siro si è attivato, fin dall’inizio dell’emergenza, un gruppo di volontari del Comune e della Pro loco per fronteggiare l’emergenza nel territorio comunale. Il sindaco ha attivato un numero che i cittadini in condizioni di fragilità o per necessità possono chiamare e i volontari portano a domicilio la spesa e i medicinali. Inoltre l’amministrazione comunale ha fornito un elenco di esercizi commerciali che hanno dato la loro disponibilità per le consegne a domicilio. Ai primi di aprile il sindaco Antonio Ballottin, con l’aiuto di alcuni volontari ha distribuito a tutte le famiglie una mascherina chirurgica, cominciando dagli anziani: una per ogni nucleo familiare. Il 3 aprile Ballottin ha emesso un’ordinanza che impone l’uso delle mascherine alle persone che per urgenti necessità si devono recare presso gli esercizi pubblici, con obbligo di percorrere il tragitto più breve: un’iniziativa particolarmente apprezzata sia perché viene garantita la sicurezza dei cittadini, sia perché i dispositivi sono introvabili o molto costosi.
    La Pro loco ha preparato nei giorni scorsi delle borse alimentari per andare incontro a persone e famiglie che in questo periodo si trovano in difficoltà. La distribuzione continuerà anche nelle prossime settimane.
    E’ possibile effettuare donazioni direttamente sul conto corrente bancario della Pro loco: le offerte sono defiscalizzate e sono garantite trasparenza e tracciabilità. Il tutto verrà utilizzato come sostegno per la spesa ai cittadini di Borgo e Torrazza che hanno concrete e certificate necessità.

    Il sindaco di Gambolò Antonio Costantino vieta l’accesso ai market ai clienti privi di mascherina. Una decisione, spiega il primo cittadino, per evitare il diffondersi ulteriore del contagio, che nella cittadina gambolese ammonta a una quarantina di casi: «Ho emanato una comunicazione ai supermercati: tutti quelli che vi accedono devono avere la mascherina».

    Niente mascherina, comunque, non vorrà dire niente cibo, ovviamente. Per chi non fosse in possesso di questo dispositivo di sicurezza, il Comune ha messo a disposizione il numero di telefono 0381 937215: «In questo caso la spesa – prosegue Costantino – sarà consegnata a domicilio dai volontari della Croce Rossa o della Coc». L’amministrazione, in ogni caso, sta cercando di organizzarsi per fornire più protezioni possibili a tutta la cittadinanza: «Molti cittadini di Gambolò, che ringrazio, stanno facendo delle mascherine di tipo artigianale. So che questi volontari le consegneranno poi ai supermercati, in maniera tale che chi ne fosse sprovvisto potrà indossarla seduta stante – è quanto comunica il sindaco – come Comune, posso dire che ne ordineremo quanto prima per farle avere a buona parte della popolazione».

    In seguito all’introduzione dello Pronto Soccorso Psicologico online, l’amministrazione comunale offre in forma gratuita ai cittadini di Tromello un momento di condivisione online (su Skype) dell’esperienza che tutti stanno vivendo in questo delicato momento. «Intendiamo offrire – spiegano dal municipio – uno spazio collettivo per massimo 6 persone, che mirerà allo scambio di pensieri e vissuti emotivi che l’emergenza nazionale causata dal Covid-19 sta generando in tutti noi». Le sessioni saranno guidate e moderate da Stefania Fabozzi, psicologa psicoterapeuta. La prima “seduta” si è svolta mercoledì 1 aprile, alle ore 15: per prenotarsi alle prossime (che si terranno sempre di mercoledì alla stessa ora) è necessario rivolgersi al numero 3358097556. Parona, invece, “taglia” sulle tasse: con una delibera datata 31 marzo l’amministrazione ha disposto l’esonero totale del pagamento delle rette di frequenza della scuola dell’Infanzia e dei servizi di pre-post scuola a partire da marzo fino alla fine dell’emergenza. Parimenti è stato disposto il differimento di tutte le imposte e tasse comunali al prossimo 30 giugno: tra i balzelli rinviati Tosap, pubblicità, avvisi di accertamento e ingiunzioni e rateizzazioni. Praticamente tutte le amministrazioni della Lomellina, infine, si stanno attrezzando per l’erogazione dei buoni spesa: informazioni dettagliate sono disponibili sui siti dei rispettivi comuni.

    Af, Vr

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    I canali ufficiali

    1,417FansLike
    81FollowersFollow

    Speciale elezioni Vigevano 2020 - comunali e referendum

    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it