12.3 C
Vigevano
lunedì, Giugno 14, 2021
More
    HomeLomellinaMede, tanta voglia di ricominciare

    Mede, tanta voglia di ricominciare

    Mede rinasce. Gente per la strada, bar e negozi aperti, voglia di vivere e di incontrarsi. Una voglia che la città ha dimostrato a partire da sabato 8 maggio, con il concerto in piazza Repubblica di tre band: Maleurbano, Mistlands e Madeleine. E poi domenica la riapertura del parco urbano “XI Settembre” con l’iniziativa promossa da Legambiente “PuliMede” che ha visto numerosi cittadini uniti per pulire le vie della città. Intanto nella casa di riposo di piazzale Marconi è stato riaperto il centro diurno e sono riprese le visite ai parenti, che si terranno nel giardino domenica e dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 17, sabato dalle 9.30 alle 11.30 (mezz’ora per persona, prenotazione al numero 0384 820290 interno 5, esclusi i ragazzi sotto i 14 anni). Riapre anche il premio Fedeltà al lavoro, che si terrà il 6 giugno per ringraziare con un piccolo riconoscimento chi, con il proprio lavoro, ha contribuito alla crescita della comunità locale . “Si sta ragionando con i nostri ragazzi – aggiunge il sindaco Giorgio Guardamagna – per festeggiare i loro 18 anni: anche per questa ricorrenza abbiamo un “arretrato” nei confronti della Classe 2002 mentre è adesso il turno del 2003: vedremo come poter consentire a tutti loro di avere un giusto momento di festa. In biblioteca stiamo programmando una serie di iniziative ed eventi per giovani e adulti per riportare questa realtà così importante e frequentata al suo originario standard di servizi. Il teatro Besostri ha già in calendario alcuni spettacoli che, sperando in condizioni migliori delle attuali, porteranno sul palco le nostre ragazze delle scuole di danza. Insomma, come si vede, se saranno allentate le misure di contenimento, Mede tornerà, responsabilmente e nel rispetto delle norme, a rivivere le sue occasioni di socializzazione, di sport, di spettacolo. Da troppo tempo siamo stati costretti a rinunciare a quanto di bello possiamo godere, tutti insieme. Un augurio davvero a tutta Mede: che la prossima sia una stagione di ripresa, sotto tutti i punti di vista, nella speranza che quanto abbiamo vissuto in questi due anni rimanga un’esperienza che ci abbia insegnato quanto sia importante la “libertà”, cui in qualche modo abbiamo dovuto rinunciare”.

    Davide Zardo

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,537FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764