12.3 C
Vigevano
martedì, Agosto 4, 2020
More
    Home Lomellina Mortara, Imu rinviata per i bisognosi

    Mortara, Imu rinviata per i bisognosi

    La scadenza per l’Imu prevista per martedì scorso 16 giugno non ha subito modifiche. Ma restano esclusi dal rispetto di questa data coloro che hanno avuto seri problemi economici a seguito del Coronavirus. Il Comune di Mortara ha dato il via libera alla possibilità di versare tutto alla scadenza di dicembre per coloro che hanno visto sensibilmente ridursi le entrate a seguito della chiusura di attività economiche e commerciali. E’ l’unico “privilegio” che lo Stato ha concesso in questo periodo particolare, mentre ci si aspettava un rinvio per tutti ad almeno alla fine di giugno. Questo dovuto al fatto che l’Imu 2020 ingloba anche la vecchia Tasi e quindi costringe a ricalcolare tutto o almeno a modificare il modello F24 per il pagamento. Questo significa, per la stragrande maggioranza dei cittadini, rivolgersi al proprio consulente con i problemi degli uffici aperti con mille precauzioni e tempi lunghi di attesa. Era più saggio un rinvio che lo Stato non ha permesso. I Comuni hanno dovuto adeguarsi visto che le scadenze non sono decisioni locali. Per chi non ha versato l’Imu entro martedì scorso le sanzioni sono ridotte, mentre chi rientra nei casi di rinvio del pagamento a dicembre, deve autocertificare il proprio stato di difficoltà economica.

    Giorgio Giuliani

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    I canali ufficiali

    1,417FansLike
    81FollowersFollow
    - Advertisement -
    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it