12.3 C
Vigevano
lunedì, Agosto 8, 2022
More
    HomeLomellinaMortara, la sagra dell'oca rischia di slittare

    Mortara, la sagra dell’oca rischia di slittare

    Sagra del Salame d’oca a rischio dopo l’indizione delle elezioni politiche il 25 settembre. Probabile lo slittamento della data.

    Eletti da poco, il sindaco Ettore Gerosa e Fabio Rubini neo presidente del Comitato organizzatore della Sagra del salame d’oca hanno il grande problema dell’abbinamento, il 25 settembre prossimo, fra Sagra e elezioni politiche. Un macigno che pesa proprio sulla più importante Sagra della Lomellina e che attira molte persone da tutta la regione.

    INCERTEZZA Il problema non sono i seggi, ma la chiusura della città a creare difficoltà. Gli elettori debbono avere la possibilità di spostarsi anche in auto per raggiungere i seggi e altrettanto il personale di servizio ai seggi che oltre a raggiungere le Scuole elementari, devono, alcuni, anche far votare alle Case di riposo e al Centro Sociale, muovendosi necessariamente in auto. Poi una parte delle Forze dell’Ordine saranno impegnate, insieme alla Polizia locale, sempre ai seggi. Un bel problema caduto fra capo e collo ai due nuovi vertici, cioè Comune e Comitato Sagra.

    Il problema è complesso – spiega Fabio Rubini, presidente del Comitato Sagra – ovviamente interessati alla vicenda non c’è solo il Comitato organizzatore, ma il Comune, l’Ascom, le Contrade, gli ambulanti, le giostre del luna park e diversi altri attori. Stiamo lavorando per trovare una soluzione.

    COME RISOLVERE La macchina organizzativa è in moto ma le soluzioni sono difficili da trovare, anche se non impossibili. E’ la prima volta che la sagra del salame d’oca, che si svolge l’ultima domenica di settembre, debba essere spostata. Una soluzione è lo spostamento della data, eliminando l’abbinamento del 25 settembre. Un’altra è una chiusura ridotta della città, modello Tri pas. Ognuna offre pregi e difetti. La chiusura ridotta del centro avrebbe influsso sui partecipanti, con rischio di avere troppi pedoni su strade ancora aperte. Dall’altro lo spostamento della data potrebbe essere anticipando di una settimana al 18 settembre, oppure posticipando al 2 ottobre. Lo spostamento ad ottobre andrebbe a cozzare con la contemporanea festa dell’Offella a Parona, ma anche sull’Autunno pavese.

    Fabio Rubini

    SOLUZIONI Sembra, da una prima ipotesi, più percorribile, anticipare di una settimana, spostando tutto al 18 settembre. E per tutto non si intende solo la sfilata, i banchetti dell’oca, ma anche il Luna park e il tipico mercati di viale Ariosto. Si sarebbe in piena campagna elettorale, ma la città potrebbe essere chiusa senza problemi, dando la possibilità a chi vuole, anche provenendo da fuori, di vivere la Sagra in modo completo. «In questi giorni – conclude Fabio Rubini – ci saranno diversi incontri per arrivare a una decisione che possa essere percorribile e accettabile». E la più probabile sarà la proposta di spostamento al 18 settembre, anticipando di una settimana.

    Giorgio Giuliani

    POPOLARI

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    I canali ufficiali

    1,741FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764