12.3 C
Vigevano
venerdì, Settembre 30, 2022
More
    HomeOsservatorioOsservatorio 2-9 / Una bella notizia

    Osservatorio 2-9 / Una bella notizia

    Nei giorni scorsi a Monza è stata trovata una neonata in una scatola lasciata davanti all’ospedale. Anni fa sarebbe stata classificata tra le notizie negative, in quanto veniva messo in risalto l’abbandono della neonata. Oggi la vogliamo salutare come una “bella notizia”, in quanto, con i tempi che corrono, anche l’abbandono lo leggiamo come un segno di vita, come una vittoria della vita!

    La mamma di questa bambina, che non vogliamo assolutamente giudicare, avrebbe potuto decidere molto prima di “abbandonarla” avvalendosi di tutte le norme che consentono oggi l’interruzione della gravidanza e il suo gesto sarebbe stato addirittura interpretato come un “diritto”. Il cuore di mamma, lo sappiamo, per fortuna, è il cuore della verità, il cuore dei sentimenti, il cuore dell’amore e questa mamma ha dato ascolto al suo cuore, non a tutte le propagande ideologiche e a tutte le normative consentite oggi dalla legge.

    Ha fatto nascere la sua bambina!, compiendo un gesto che oggi lo vogliamo leggere in modo profetico e che assume anche un significato di apertura alla vita e al mondo. Vogliamo pensare che la mamma di Alice (questo il nome che le è stato dato) abbia dovuto certamente affrontare numerosi problemi sociali, sentimentali, di famiglia, ecc…ma non si è lasciata “vincere” da questi problemi, anzi, consapevole che da sola non ce l’avrebbe fatta, ha voluto affidare la sua bambina all’umanità, con la fiducia e la consapevolezza che il dono della vita non è solo per se stesso, ma per il mondo intero.

    Ha avuto fiducia nell’umanità la mamma di Alice (anche se oggi dia sempre più spesso segnali di morte che non di vita) pensando che forse una vita nuova l’avrebbe comunque arricchita. Molte famiglie hanno già chiesto di adottare questa bambina, e nel loro gesto vogliamo leggere proprio il gesto dell’intera umanità, che si china su questa creatura “adottandola” per il dono che ella porta al mondo intero. Per questo “salutiamo” quella povera, piccola neonata, lasciata in una scatola per strada, come la vittoria della vita, non solo dal punto di vista biologico, ma soprattutto dell’apertura del cuore, della condivisione, del dono. Non giudichiamo quella mamma, anzi, ringraziamola, perché ci ha donato Alice, ricchezza per l’umanità e per ciascuno di noi.

    Dep

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,741FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764