12.3 C
Vigevano
domenica, Maggio 22, 2022
More
    HomeOsservatorioOsservatorio 21-1 / "Super partes"

    Osservatorio 21-1 / “Super partes”

    “Super Partes”…sentiamo frequentemente questa espressione in questo periodo, in vista della elezione del prossimo Presidente della Repubblica. Francamente, secondo noi, una espressione che sa più di slogan che di autentico significato. E’ vero, tutti siamo d’accordo che il Presidente della Repubblica deve essere “Super Partes” dei diversi schieramenti politici, ma che concretamente e anche giustamente, poi ha le proprie idee politiche, crede in certi valori, ha una idea per quanto riguarda la struttura etica e sociale della Nazione, riferendosi sempre naturalmente alla Costituzione.

    Essere “Super Partes” non vuol dire annullare le proprie idee e le proprie convinzioni, ma soprattutto essere onesto con se stesso nel saper ascoltare tutte le istanze dei cittadini e i loro veri bisogni. Già gli accordi tra i partiti minano molto questo percorso ideale per la Presidenza. Preferiremmo, a questo punto, che venga eletto Presidente della Repubblica un Presidente “di parte” … dalla parte della gente, dalla parte di chi ha bisogno, dalla parte di valori fondamentali per la crescita umana e culturale della società, dalla parte di chi soffre, dalla parte di chi è costretto a morire di burocrazia, dalla parte della vita… possiamo andare avanti con un lungo elenco, che sintetizza però i veri percorsi un attraverso i quali un Presidente della Repubblica possa rapportarsi e interfacciarsi, invece che con i segretari dei partiti politici, più immediatamente con il “sentire” della gente.

    La Costituzione prevede che Presidente della Repubblica possa essere eletto un qualsiasi cittadino, anche non appartenente ai diversi schieramenti politici, quindi potrebbe essere una scelta coraggiosa e per certi aspetti anche profetica che i “grandi elettori” votino un “qualsiasi cittadino”, naturalmente con tutte le competenze del caso e con curriculum di tutto rispetto dal punto di vista culturale e di testimonianza di vita. Ricordiamo tutti quel film con Claudio Bisio, “Benvenuto Presidente” nel quale, pur con tutte le esagerazioni cinematografiche, veniva eletto presidente un “pescatore”… Ecco può essere un’immagine che, trasportata con tutti gli aggiustamenti del caso, possa essere valida anche da parte dei “grandi elettori” per la scelta del nuovo Presidente della Repubblica, che per noi, qualsiasi persona verrà scelta, sarà comunque “Benvenuto Presidente!

    Dep

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,741FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764