12.3 C
Vigevano
giovedì, Agosto 13, 2020
More
    Home Diocesi Celebrazioni con i fedeli dal 18 maggio

    Celebrazioni con i fedeli dal 18 maggio

    Lunedì 18 maggio riprenderanno le celebrazioni delle S. Messe con i fedeli, dopo la firma del Protocollo tra Conferenza Episcopale Italiana e Il Governo. La data del 18 maggio coincide con altre “aperture” di attività, previste in questa “fase2”. La ripartenza in un giorno feriale favorisce la possibilità di predisporre bene e calibrare nelle chiese le misure sanitarie per la ripresa delle celebrazioni in sicurezza. Naturalmente la vera “ripresa” sarà quella della domenica 24 maggio, con le celebrazioni festive nelle diverse comunità, la quale è chiamata a vivere questa fase con senso di responsabilità. Una notizia attesa e che porta con sé, naturalmente una serie di adempimenti per la sicurezza ai quali dovranno attenersi i parroci e i responsabili delle chiese.
    Le regole della messa

    I cartelli predisposti
    I cartelli predisposti in chiesa

    Nel rispetto della normativa sanitaria disposta per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da SARS-CoV-2, il Protocollo indica alcune misure da ottemperare con cura, concernenti l’accesso ai luoghi di culto in occasione di celebrazioni liturgiche; l’igienizzazione dei luoghi e degli oggetti; le attenzioni da osservare nelle celebrazioni liturgiche e nei sacramenti; la comunicazione da predisporre per i fedeli, nonché alcuni suggerimenti generali. Nel predisporre il testo, precisa la nota, «si è puntato a tenere unite le esigenze di tutela della salute pubblica con indicazioni accessibili e fruibili da ogni comunità ecclesiale».
    «Il Protocollo è frutto di una profonda collaborazione e sinergia fra il Governo, il Comitato Tecnico- Scientifico e la Cei, dove ciascuno ha fatto la sua parte con responsabilità», ha evidenziato il card. Bassetti, ribadendo l’impegno della Chiesa a contribuire al superamento della crisi in atto.

    Chiesa vuota“Le misure di sicurezza previste nel testo – ha sottolineato il presidente Conte – esprimono i contenuti e le modalità più idonee per assicurare che la ripresa delle celebrazioni liturgiche con il popolo avvenga nella maniera più sicura. Ringrazio la Cei per il sostegno morale e materiale che sta dando all’intera collettività nazionale in questo momento difficile per il Paese”. “Fin dall’inizio abbiamo lavorato per giungere a questo Protocollo – ha concluso il ministro Lamorgese: il lavoro fatto insieme ha dato un ottimo risultato. Analogo impegno abbiamo assunto anche con le altre Confessioni religiose».

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    I canali ufficiali

    1,417FansLike
    81FollowersFollow
    - Advertisement -
    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it