Terza età / «Gli anziani una categoria da proteggere»

-

Una fase delicata della vita a cui sempre non sono riservati tutti i servizi e le attenzioni necessarie.

Si tratta della fascia dei soggetti over 65, una fetta di popolazione importante nella nostra società e che può essere a sua volta suddivisa in ulteriori fasce d’età a seconda dell’anzianità. A parlarci da un punto di vista medico, la dottoressa Paola Tagliani, psicologa e psicoterapeuta ad orientamento cognitivo neuropsicologico.

RICETTA CONTRO L’INVECCHIAMENTO «Se in passato questo gruppo era formato solo da pensionati che si muovevano soprattutto in ambito domestico – spiega Tagliani – gli anziani di oggi possono essere anche persone da poco uscite dal mondo del lavoro, molto attive sia per la propria famiglia, sia socialmente. È necessario, pertanto, che per questa fascia di popolazione autonoma venga garantita la possibilità di mantenersi il più possibile in questa condizione di benessere psicofisico, creando dei luoghi di aggregazione e di stimoli culturali». Questa dunque è la ricetta ideale contro un invecchiamento precoce della mente, dove i servizi occupano un ruolo di estrema importanza, anche se non sono sempre presenti nel nostro territorio, il che crea delle gravi lacune.

psicologi a domicilio terza età

MANCANZA DI SERVIZI «Le nostre realtà cittadine – continua la psicologa e psicoterapeuta – sono ancora molto sofferenti dal punto di vista dei servizi offerti e le poche iniziative presenti sono poco pubblicizzate. Grande pecca in città sono la mancanza di una risposta adeguata per servizi di carattere preventivo e riabilitativo sia per l’anziano con difficoltà cognitiva, sia per l’anziano sano, dove la maggior parte è offerta dal privato. Per le patologie neurodegenerative, invece, mancano centri diagnostici e centri diurni per l’accudimento dell’anziano». Purtroppo le patologie più diffuse in cui incorrono i soggetti over 65 sono soprattutto le malattie cardiovascolari come, ad esempio il diabete, l’ipertensione ed eventi ischemici, così come le malattie dell’apparato respiratorio e dell’apparato scheletrico, in primis osteoporosi e malattie neurodegenerative, tra questa la più diffusa la malattia di Alzheimer.

IMPORTANZA DEL SUPPORTO In queste circostante il supporto psicologico è fondamentale per attraversare determinate fasi della vita. «Le famiglie – conclude Tagliani – giocano un ruolo importante nel mantenere sia un controllo dello stato di benessere della persona anziana, sia di supporto, dove il rapporto intergenerazionale si dimostra un fattore protettivo per il soggetto anziano».

Rossana Zorzato

Pubblicità

Per info sulla pubblicità:
Email - araldo@diocesivigevano.it
Telefono 3286736764

POPOLARI