Confagricoltura pronta a dare ancora battaglia

Agricoltori e associazioni di categoria disposti a fare fronte comune per chiedere all’Europa un cambiamento radicale in merito alle politiche agricole. L’impatto della Pac, le criticità emerse durante il periodo della siccità e imprese che si sono viste costrette a vendere suini a sottocosto a causa della Peste suina africana sono i temi dei quali si è discusso durante la cinquantottesima edizione dell’assemblea sindacale di Confagricoltura Pavia tenutasi alle Rotonde di Garlasco il 22 marzo alla presenza di amministratori, rappresentanti delle istituzioni e agricoltori lomellini.

CRISI AGRICOLA La situazione di difficoltà delle ditte agricole è stata evidenziata da una serie di dati raccolti da Confagricoltura Pavia: nel 2023 le imprese sono 5.535, in diminuzione del 2,9% rispetto a un anno prima. Nel corso degli ultimi 10 anni in Lombardia la dimensione media aziendale è passata da 18 a 22 ettari, mentre a Pavia 28 ettari. Marta Sempio, presidente di Confagricoltura Pavia, senza giri di parole ha criticato aspramente il Green Deal europeo ovvero un pacchetto di iniziative strategiche che mira ad avviare l’Unione Europea sulla strada di una transizione verde entro il 2050.

E’ del tutto inadeguato, si tratta di idealismo ideologico che mira in particolare a mettere a rischio il lavoro degli agricoltori. E’ anche per questo motivo che hanno avuto le proteste degli agricoltori nel corso degli ultimi mesi.

NO PATTO VERDE Il Green Deal è finito anche sotto il mirino di Natalina Bobba, presidente dell’ente nazionale risi e imprenditrice di un’azienda cerealicola di Pernasca di Vinzaglio, nel novarese: «Il “Patto verde” impone la riduzione delle superfici e dei terreni da tenere a riposo – ha evidenziato – si tratta di temi che devono essere respinti senza indugio. Voglio però sollecitare le istituzioni europee, ma anche nazionali ad attivare sempre maggiori controlli sui prodotti d’importazione. Voglio ribadire il concetto di concorrenza sleale da parte di quei Paesi asiatici, fra cui Cambogia e Birmania, che producono senza i vincoli imposti ai produttori europei. Perché l’agricoltore non è e non può essere considerato alla stregua di un benefattore al servizio dell’umanità, votato al lavoro senza portare a casa nulla per sé». Molteplici le richieste sulle quali si attende una pronta risposta: «Il settore delle bioenergie è maltrattato – ha ribadito Sempio – c’è una spada di Damocle che pende su di noi ovvero dei contenziosi con l’Agenzia delle entrate, per cui speriamo che la politica ci dia una risposta: si parla di centinaia di migliaia di euro chiesti dall’Agenzia delle entrate».

SICCITA’ E PSA Sempio ha richiamato la crisi attraversata dalle aziende suinicole a causa della Psa: «Le prime liquidazioni sono arrivate, ma i danni indiretti successivi non sono contemplati nel primo decreto ministeriale. Un’inutilità imbarazzante per Pavia. E ricordo il ritardo regionale nell’erogare i ristori per le aziende danneggiate dalla siccità del 2022». Meno burocrazia è stata la promessa fatta dall’assessore regionale all’agricoltura Alessandro Beduschi, che nell’occasione ha reso anche noto che «Regione ha ottenuto la possibilità di sperimentare l’uso delle Tea. Sperimentazione che avverrà in provincia di Pavia, sulla resistenza al brusone, una patologia importante per il riso. Sperimenteremo su un campo di 28 m2, che è quello che la legge ci consente». Si tratta di biotecnologie sviluppate per rendere le piante coltivate più resistenti a parassiti e siccità. Meno burocrazia e più fondi per gli agricoltori infine gli impegni del ministro dell’Economica Giancarlo Giorgetti, collegatosi all’evento da remoto dalla Slovenia: «Vanno aiutate anche le aziende più piccole, garantendo le possibilità di investire e stare al passo con quello che impone il mercato e nuove produzioni. L’agricoltura resta al centro dell’agenda europea. Pnrr e Repower Eu sulla filiera agroalimentare prevedono nuove linee di finanziamento».

Edoardo Varese

Le ultime

Parona, rinasce la piazza antistante San Siro

Adesso Parona ha una nuova piazza che è stata...

Gravellona, richiesto l’aiuto del Comune per sterilizzare una colonia felina

«Il comune intervenga per consentire la sterilizzazione di una...

Vigevano, a Palazzo Merula la scuola di Mastronardi

Con “La scuola di un tempo” il Lions club...

A lezione per riconoscere l’ictus

Riconoscere i sintomi dell’ictus per salvare vite. Questo lo...

Login

spot_img