Al via anche lo “psicologo di famiglia”

Il centro neuropsicologico riaprirà a febbraio. Il progetto sulle demenze di Fondazione Cariplo ha visto la contrattualizzazione e tutto è pronto per la partenza.

L’INIZIATIVA «La grossa novità per Vigevano è che finalmente è avvenuta la contrattualizzazione per il nuovo centro pubblico per le demenze – racconta il dottor Nicola Allegri, psicologo e psicoterapeuta – Una grande soddisfazione perché avrà inizio un centro di grande sostegno per i pazienti e le loro famiglie». La struttura, che aprirà presso la Ars Medica di via del Carmine, sarà un grande punto di riferimento non solo per la città ducale, ma per tutto il territorio. Si tratta infatti di un servizio rivolto a coloro che soffrono di malattie neurodegenerative, ma indirizzato anche alle famiglie e ai caregiver di quei soggetti affetti da demenza o Alzheimer. Un aiuto importante in quanto il centro fornirà risposte importanti di natura sociale e socio-assistenziale ai cittadini affetti da demenza, così come ai caregiver e agli operatori sanitari implicati nella gestione di tali problematiche. Il centro aprirà grazie all’impegno diretto di Fondazione Mondino di Pavia.

PSICOLOGO DI FAMIGLIA Accanto questo servizio per le malattie neuro-degenerative, è pronto a partire anche “Psicologo di famiglia”, iniziativa che mira a offrire alla popolazione sostegno psicologico. «Si tratta di un progetto di studio che noi dell’Associazione medici di famiglia di Vigevano e Lomellina abbiamo organizzato insieme agli studi di psicoterapia – spiega il dottor Luca Bellazzi, medico di medicina generale e membro di Amf – Prevede la somministrazione di 500 questionari ai pazienti dei medici di famiglia, a cui segue una elaborazione dei dati e infine una fase di presa in carico dei pazienti individuati come fragili». L’iniziativa, con il sostegno di Fondazione Piacenza e Vigevano, Rotary club Vigevano-Mortara e Associazione Griffa, vedrà poi la presenza di uno psicologo all’interno degli ambulatori di alcuni soci di Amf. «Quello dello “Psicologo di famiglia” – continua Bellazzi – è un progetto che vuole setacciare i pazienti dei medici di famiglia per capire chi ha problemi psicologici o psichiatrici, fragilità che soprattutto dopo la pandemia sono aumentate, in particolare nella fascia di popolazione più giovane. Ritengo quindi di fondamentale importanza poter portare avanti questo progetto e sensibilizzare la popolazione alla partecipazione attiva».

Rossana Zorzato

Le ultime

Garlasco, coppie di sposi e fidanzati festeggiano san Valentino con la diocesi di Vigevano

Una tradizione da diversi anni fissa l’appuntamento nel sabato...

Conforto, cuore e anima per la pallamano

E’ l’anima e l’allenatore della pallamano Vigevano e ha...

Viaggio ad Assisi, l’esperienza sulle orme di Francesco

Un gruppo di famiglie della diocesi di Vigevano ha...

Viaggio in parrocchia / San Giorgio, una lunga storia ufficializzata nel 1772

La chiesa parrocchiale di San Giorgio è dedicata all’omonimo...

Login

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui