Vigevano, riapre l’hub vaccinale de “Il Ducale”

Comincia la stagione autunnale con la riapertura del centro vaccinale il Ducale di Vigevano, hub che ha ripreso la sua attività già dallo scorso lunedì 24 ottobre.

Con la riapertura dell’hub, riprende la campagna contro il Covid in terra ducale messa in stand by per tutto il periodo estivo, più precisamente dallo scorso 30 giugno, quando le liste d’attesa per le somministrazioni vaccinali erano ormai pressoché nulle. A forzare la riapertura estiva nemmeno le seconde dosi booster destinati alle persone fragili over 65 e agli immunodepressi, dosi che era possibile fare già a partire dal mese di luglio.

NUOVO INIZIO Con questa nuova riapertura autunnale, l’hub vigevanese dà la possibilità a tutti i cittadini, soprattutto a coloro più e meno fragili, di sottoporsi alla somministrazione del siero contro il Covid-19 e, allo stesso tempo, di ricevere anche il vaccino antinfluenzale, iniezione che solitamente viene somministrato in questo periodo per contrastare l’influenza stagionale che, come ogni anno colpisce milioni di italiani con sintomi che possono essere confusi con il coronavirus. «Finalmente il centro vaccinale del Ducale ha riaperto – racconta Giorgio Rubino, presidente dell’Associazione medici di famiglia di Vigevano e Lomellina– e ha visto la viva partecipazione di ventidue medici del territorio, i quali si sono messi a disposizione per la somministrazione delle dosi vaccinali. In questa situazione, i cittadini potranno sottoporsi sia alla dose di richiamo contro il Covid-19, ma anche alla vaccinazione antinfluenzale, che verrà somministrata nel braccio che non ha ricevuto la dose booster».

vaccini vigevano

VACCINO ANTINFLUENZALE Tuttavia, gli anziani e soggetti fragili che volessero sottoporsi alla vaccinazione contro l’influenza stagionale, oltre a recarsi nell’hub vigevanese, potranno richiederla direttamente al proprio medico di famiglia. «Al centro vaccinale del Ducale – continua a raccontare Rubino – i cittadini potranno ricevere anche solo la dose di richiamo contro il Covid qualora avessero già provveduto ad acquistarla in farmacia oppure a farsela somministrare dal proprio medico. La maggior parte dei medici del territorio, infatti, possono provvedere loro stessi a vaccinare i propri pazienti all’interno dei loro ambulatori e, in alcuni casi specifici, anche al domicilio del soggetto richiedente nel caso fosse impossibilitato a muoversi».

Rossana Zorzato

Le ultime

Garlasco, coppie di sposi e fidanzati festeggiano san Valentino con la diocesi di Vigevano

Una tradizione da diversi anni fissa l’appuntamento nel sabato...

Conforto, cuore e anima per la pallamano

E’ l’anima e l’allenatore della pallamano Vigevano e ha...

Viaggio ad Assisi, l’esperienza sulle orme di Francesco

Un gruppo di famiglie della diocesi di Vigevano ha...

Viaggio in parrocchia / San Giorgio, una lunga storia ufficializzata nel 1772

La chiesa parrocchiale di San Giorgio è dedicata all’omonimo...

Login

spot_img
araldo
araldo
L'Araldo Lomellino da 120 anni racconta la Diocesi di Vigevano e la Lomellina, attraversando la storia di questo territorio al fianco delle persone che lo vivono.