Speciale Pasqua / Gita fuori porta, mete alternative e non solo

E’ arrivata la settimana di Pasqua e molti ne approfittano per fare una mini pausa dai soliti ritmi quotidiani e per godersi le prime giornate di primavera. Ma quali sono le mete più gettonate per un weekend fuori porta?

CAPITALI E CROCIERE Di certo non possono mancare le capitali europee: «In questo periodo vanno tanto Parigi, Barcellona – dichiara Davide Giudici, dipendente dell’agenzia di viaggi Lupo di Mare – ma anche il sud Italia, come per esempio Palermo». L’ideale per questo periodo sarebbe «visitare città d’arte, perché con i treni ci si riesce a spostare velocemente – dichiara Giudici – oppure fare delle mini crociere nel Mediterraneo, anche queste molto apprezzate quest’anno». Per famiglie che invece vogliono risparmiare, quali sono le mete più economiche? In questo periodo è difficile trovare qualcosa di economico, ma

per fare una settimana classica è preferibile pensare al Mar Rosso – dichiara Giudici – altrimenti per le famiglie le crociere sono la miglior opzione, perché in molti casi i minori di 18 anni hanno agevolazioni in fatto di prezzi.

E non solo, con partenza da Milano ci sono altre destinazioni economiche fuori dall’Italia, come la capitale del Belgio ovvero Bruxelles, sede di varie istituzioni, tra cui la Commissione europea, il Consiglio europeo e il Consiglio dell’Unione europea; oltre a questa ci sono anche altre due città da poter visitare a basso prezzo: Amburgo e Bucarest.

IN ITALIA Pasqua cade in primavera e quindi è una bella occasione anche per visitare parchi all’aperto, come per esempio il “Giardino di Ninfa” o il “Giardino dei Tarocchi” in Toscana, ma anche il Parco di Villa Gregoriana a Tivoli vicino Roma o il Parco dei mostri di Bomarzo in provincia di Viterbo. Sono tutte un’ottima occasione per un piccolo viaggio e per scoprire le bellezze sconosciute non troppo distanti da casa. Per chi viaggia con bambini sarebbero perfette destinazioni con giochi di intrattenimento, come per esempio la Fattoria Pasquè, a Casale Litta in provincia di Varese, la quale offre laboratori didattici e creativi per tutta la famiglia, per passare una vacanza a contatto con la natura e con gli animali. Un’ottima alternativa per stare con i propri bambini e divertirsi è uno dei migliori parchi di divertimento d’Italia: Gardaland.

ONDE E CIME Per chi, invece, preferisce passare una mini vacanza al mare e ha più tempo a disposizione, tra le migliori mete ci sono le isole Canarie, Malta, Marocco, l’isola d’Elba, l’isola siciliana di Favignana, nell’arcipelago delle Egadi. Per chi ama la montagna e vorrebbe godersi ancora un po’ di fresco è un’ottima alternativa fare escursioni, raggiungere rifugi ad alta quota e ammirare suggestivi panorami.

Per chi resta? Grigliare al Ticino

Il rito della “mangiata in casotta” è un classico di Pasquetta. In passato era un completamento d’obbligo delle festività pasquali, che si chiudevano con la classicissima grigliata pasquale lungo le rive del Ticino. Questo evento ha sempre unito amici e famiglie per trascorrere momenti tra la natura che rinasce con i primi tepori della primavera, all’insegna della spensieratezza, della condivisione e, naturalmente, del buon cibo. Cosa c’è di meglio che celebrare questo periodo con un’allegra grigliata in riva al fiume?. Con ampi spazi verdi e l’acqua che scorre placida, queste aree diventano il luogo ideale dove riunirsi e creare nuovi ricordi.

Le grigliate pasquali lungo il Ticino sono un’esperienza multisensoriale. L’odore delle pietanze che si cucinano sulla griglia si mescola al suono rilassante dell’acqua che scorre e al cinguettio degli uccelli. L’aria fresca e pulita della primavera completa questa speciale esperienza sensoriale. In casotta, dopo l’epica mangiata, iniziavano interminabili partite di scopone scientifico e i “tisinatt” tra musica e allegria raccontavano le “vigevanesate”, storie quasi sempre incredibili condite da una miriade di elementi fantastici. Ma cosa rende le grigliate pasquali lungo il Ticino così speciali? Al presente perché la tradizione è ancora ben viva tra i vigevanesi e non solo in casotta. Innanzitutto, c’è il cibo. Le grigliate pasquali sono famose per l’abbondanza e la varietà di prelibatezze offerte. Dalla classica salsiccia alla griglia, alle bistecche succulente, alle verdure fresche e ai formaggi, non c’è limite alla creatività culinaria durante queste riunioni all’aperto. Ogni famiglia porta le proprie specialità, creando un vero e proprio banchetto gastronomico che riflette le tradizioni e i gusti del territorio. Le grigliate pasquali lungo il Ticino offrono l’opportunità di connettersi con la natura. L’unica incognita è il tempo. Una Pasquetta bagnata è una fregatura senza precedenti. Ma se c’è la casotta…

Gb, Ms.

Le ultime

Parona, rinasce la piazza antistante San Siro

Adesso Parona ha una nuova piazza che è stata...

Gravellona, richiesto l’aiuto del Comune per sterilizzare una colonia felina

«Il comune intervenga per consentire la sterilizzazione di una...

Vigevano, a Palazzo Merula la scuola di Mastronardi

Con “La scuola di un tempo” il Lions club...

A lezione per riconoscere l’ictus

Riconoscere i sintomi dell’ictus per salvare vite. Questo lo...

Login

spot_img