Colelli allenatore d’oro degli amatori

Antonio Colelli artefice della vittoria di Cuore 1990 del campionato Csi si aggiudica anche la “panchina d’oro” emergendo tra gli allenatori che hanno saputo guidare al meglio le proprie squadre nell’arco della stagione appena conclusasi. Le compagini che si sono messe in mostra sono molteplici, così come i tecnici che hanno saputo trasmettere nei propri giocatori la dose di mentalità vincente.

SELEZIONE A questo proposito L’Araldo, insieme a una giuria composta da alcuni volti noti del torneo, tra cui Giancarlo Ceccon, presidente del Rosasco, Jacopo Denti, giocatore dei Ticino Reggae Sharks, Valerio Battagin, presidente dell’Olimpic 95, Diego Fachin, capitano degli Amatori Bugo e Fortunato Moschino, coordinatore della delegazione Csi di Vigevano, ha voluto effettuare una selezione tra le realtà che, per un motivo o per un altro, hanno disputato un’annata memorabile. I candidati che si sono contesi questa menzione sono Antonio Colelli, tecnico di Cuore 1990, Massimiliano Pignatti, allenatore dell’A-Team Gifra, Gabriele Marugi di Arluno e Davide Zangrandi che ha guidato Chicco Civita. Colelli ha guidato Cuore 1990 a una storica vittoria del torneo, Pignatti ha portato l’A-Team Gifra fino ai quarti di finale, attuando un’autentica rivoluzione tra la sua squadra a livello di mentalità e di tecnica. Marugi ha portato Arluno fino alle semifinali, mentre Davide Zangrandi, insieme al suo vice Giuseppe Mondo, ha condotto Chicco Civita verso la finale (poi persa 1-0 contro Gropello San Giorgio) della Coppa Csi, dopo una prima parte di stagione altalenante e caratterizzata da qualche difficoltà, superate alla fine.

GIUDIZI «Cuore 1990 ha vinto il campionato, quindi va premiato Colelli – afferma Fortunato Moschino – ma anche tanti altri allenatori hanno svolto egregiamente il loro lavoro. Anche l’A-Team Gifra per fare un esempio ha disputato una buonissima stagione. Massimiliano Pignatti ha rivoluzionato l’organico. Va anche considerato che quando si gioca di sabato, gli allenatori hanno a disposizione una squadra, quando si gioca la domenica ne hanno una completamente diversa». Jacopo Denti degli Sharks elogia proprio Pignatti, in quanto «è quello che ha saputo distinguersi meglio a livello umano. La sua è stata la squadra che è cresciuta maggiormente rispetto all’anno scorso». Valerio Battagin premia mister Marugi: «Arluno è la squadra che mi ha convinto di più a livello di gioco. Ritengo che il loro allenatore meriti di essere premiato». Giancarlo Ceccon, numero uno di Rosasco, vota

Zangrandi di Chicco Civita, perché ha portato comunque la squadra in finale della Coppa Csi e non era cosa scontata.

SODDISFAZIONE Una menzione che ha lasciato soddisfatto Antonio Colelli: «Mi fa piacere aver ricevuto questo riconoscimento e essermi fatto apprezzare dalle altre squadre. Solo legato ai Cuore 1990 da dieci anni, dal 2014. Fino a febbraio 2023 ero a tutti gli effetti un giocatore, successivamente sono diventato allenatore. Il nostro è un bellissimo gruppo e durante questo campionato abbiamo avuto modo di dimostrarlo ampiamente». E per il futuro? «Avremo ancora un paio di allenamenti. Il 14 dovremmo prendere parte a un torneo di Torino, ma ho parecchi giocatori non disponibili. Successivamente attenderemo la compilazione dei gironi per la prossima stagione. Comunque sono orgoglioso del mio gruppo». Intanto uno sguardo proiettato verso il futuro: «Faremo ancora un paio di allenamenti e prenderemo parte a un torneo di Torino, anche se ho diversi giocatori non disponibili. Successivamente ci prenderemo un po’ di meritato risposo, la scorsa settimana abbiamo festeggiato la vittoria del campionato insieme ai giocatori, ai loro parenti e ai loro amici. Poi penseremo alla prossima stagione».

Edoardo Varese

Le ultime

Viaggio in parrocchia / Garlasco, la chiesa dedicata alla Beata Vergine Assunta e a Dan Francesco

La chiesa parrocchiale di Garlasco, dedicata alla Beata Vergine...

Mede, festa di leva con rissa

Il maltempo dà tregua ma "piovono" sberle. É successo...

La sfida: l’esame orale di maturità anche per le prof

Sono 526.317mila gli studenti pronti a diventare finalmente “maturi”....

L’impegnativo ruolo degli animatori, tra servizio e responsabilità

Hanno il compito di vigilare sui ragazzi, di seguirli...

Login

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui