Candia Lomellina, una poltrona per tre

Saranno in tre a contendersi la fascia tricolore nel comune di Candia Lomellina. A difendere l’operato della giunta, dopo la conferma della mancata ricandidatura dell’attuale primo cittadino Tonnetti, c’è Davide Brunelli, assessore uscente sostenuto della lista “Candia Futura”. «Avendone fatto parte – dichiara Brunelli – non posso che dare un parere positivo dell’operato della giunta uscente. Il programma è stato rispettato tutto e i risultati si sono visti».

BORTOLAS CRITICA A giudicare in maniera lapidaria i cinque anni di amministrazione Tonnetti, invece, ci pensa Carmen Bortolas, già sindaca del paese dal 1995 al 2004, sostenuta dalla lista “Rinascita”. L’ex sindaca è concisa:

L’amministrazione non è stata capace di prendere alcun provvedimento capace di essere percepito come incisivo da parte della cittadinanza.

NESSUN GIUDIZIO In questo dibattito si inserisce, con toni sicuramente più pacati, il terzo candidato. Si tratta di Antonio Brianta, sostenuto dalla lista “Candia 2024 – Il nostro sogno”, che spiega: «Ci siamo ripromessi di non dare alcun giudizio sugli ultimi cinque anni di governo. La regola è che ci si esprime sull’operato di altri solo se si pensa di fare di meglio. Noi non abbiamo questa presunzione, ma ci proveremo».
Il problema che sembra, senza dubbio, più sentito è quello della sicurezza: non si parla solo del normale concetto di sicurezza, ma anche e soprattutto del concetto legato alla posizione del comune.

IN RIVA AL SESIA Candia, infatti, si trova al confine con la riva sinistra del fiume Sesia e questo rende il paese una zona soggetta a inondazioni. «Avevamo – spiega Bortolas – un gruppo della Protezione Civile morto forte che si era formato e consolidato durante la mia amministrazione. Una responsabilità enorme dell’attuale amministrazione è quella di non aver fatto nulla per impedire lo sfilacciamento del gruppo che ad oggi è presente ma in maniera molto più blanda rispetto ad un tempo». Sulla esigenza della protezione civile concorda anche Brianta che dichiara: «E’ necessario che ci sia un gruppo formato, con la presenza di un coordinatore, che possa stazionare in una sede fisica. E’ un aspetto della sicurezza del paese che non va sottovalutato. Per l’ex assessore Brunelli la priorità sarà relativa ai servizi alla persona «Abbiamo recuperato un’area dismessa in cui vorremmo realizzare degli alloggi popolari per le persone in difficoltà – dice – Accanto a questo ci sembra utile realizzare uno sportello psicologico, uno di consulenza per il lavoro e infine il telesoccorso: un sistema con un numero verde, attivo sempre, a cui rispondono volontari e operatori di servizi specializzati. Potrebbe essere utile per i nostri anziani».

E SUI GIOVANI? La candidata Bortolas invece guarda “l’altra faccia della medaglia”: i giovani. «Serve innanzitutto tentare di aiutare in tutti i modi le scuole. Un’altra cosa da fare è senza dubbio ripensare lo spazio dell’ex asilo, con una gestione continuativa e più presente. Con questi provvedimenti riusciremo a gestire il rapporto tra giovani e anziani».

SPOPOLAMENTO Il terzo candidato Brianta sembra invece volersi concentrare, per quanto riguarda l’ipotetico primo intervento della sua amministrazione, sul tema dello spopolamento: «Ogni piccolo paese deve sempre tenere d’occhio il dato demografico. L’idea che i giovani possano, non trovando un futuro in paese, trasferirsi altrove è qualcosa che va assolutamente evitato. I provvedimenti iniziali – spiega – devono necessariamente andare nella direzione di rendere Candia un paese più vivibile, prendendo provvedimenti tipo la nostra idea di ripensare la piazza, trasformandola, senza rinunciare ai posti auto, in un luogo più piacevole e con più opportunità lavorative, prevedendo degli incentivi e degli aiuti comunali per quei giovani che sono interessati ad avvisare, sul territorio comunale, delle attività».

Edoardo Casati

Le ultime

Cilavegna, festa grande per tre sacerdoti

Una festa sola per tre sacerdoti importanti per Cilavegna....

A chi conviene il voto nel 2026?

Se non ora, quando? Anche se nessuno la formula...

Giovani / Cresce l’impegno sociale, non in politica

Come e quanto partecipano alla vita pubblica i giovani?...

Sos cinghiali: è un vero flagello

I cinghiali un flagello per il mondo agricolo: i...

Login

spot_img