Mortara, torna l’appuntamento con la festa di San Pio X

Anche i cittadini di Mortara vogliono tornare a pensare alla normalità e alla quotidianità e proveranno a lasciarsi alle spalle i disagi del maltempo con la Festa di San Pio X, giunta alla 56esima edizione. Musica, cibo da strada, sport con il divertimento a fare da comune denominatore. Una delle manifestazioni più rappresentative della città del riso, addirittura più anziana anagraficamente parlando della sagra del salame anserino. «Stiamo riuscendo a contenere tutto – fa sapere Michela Poni, dell’associazione SnPX – ringrazio le persone e i volontari che ci hanno aiutato a sistemare le vie. Di fatto, il programma non subirà particolari modifiche rispetto a come l’avevamo pensato. Siamo certi che anche questa edizione susciterà e trasmetterà parecchio interesse».

Mortara, San Pio X
Mortara, la festa di San Pio X

Si parte oggi (venerdì 1 settembre) con lo Streetfood all’italiana, in collaborazione con Birre Vive e Beerinba in via Belvedere. Dalle 19.45 la cena di Comunità nella Multisala di San Pio X, in via Fosse Ardeatine. Il menù apparecchiato per domani (sabato 2 settembre) è addirittura più ricco e offre per coloro che lo desidereranno, ampie scelte. Si parte alle 15.30 con la caccia al tesoro per il quartiere di San Pio X: punto di ritrovo la zona antistante alla Chiesa di San Pio X. Nel Parchetto della Scuola dell’Infanzia “Regina Pacis”, Marta Ottaviani  presenterà un libro che molto ha interessato il pubblico: «Brigate russe», edito da “Ledizioni” lo scorso anno. Alle 18.30 aperitivo a ritmo di musica con i Cavalieri dell’Orzo Bimbo. Ancora spazio allo Streetfood e per finire, serata danzante con Mauro Starone, volto noto che spesso e volentieri presenzia alla festa mortarese. Presso il locale sotterraneo alla Multisala di San Pio X, l’esposizione del Gruppo Ferromodellistico Lomellino.

Mortara, San Pio X

Il pezzo forte della festa sarà la giornata di domenica, quando si svolgerà la maggior parte degli eventi legati alla festa. Alle 10, la camminata con il gruppo degli Amici del Cammino, con punto di ritrovo alla Chiesa di San Pio X. Alle 10.45 la celebrazione della Santa Messa, alla quale prenderanno parte le istituzioni locali e cittadine, e le Contrade di Mortara. La funzione sarà animata dal Coro “Fateme Cantà” della Cooperativa Come Noi Anffas Mortara. Ampio spazio sarà dedicato alle associazioni e allo sport in generale. «A diverse associazioni – prosegue Michela Poni – è stato chiesto di presentare le rispettive attività, in modo da coinvolgere anche i più piccoli e tutti gli interessati». In Via Belvedere, per esempio, sarà organizzato dalla Pro Mortara un quadrangolare di calcio giovanile. Tra le associazioni presenti l’Atletica Vigevano, La Pool Mortara Sport, la StudioDanzaMortara, la Virtus Basket Mortara, l’Agoge OCR Training Camp, la FitnessProgram Mortara. «Qualora il Comune dovesse decidere di prolungare l’ordinanza di chiusura dei parchi – conclude Poni – tutti gli eventi di natura sportiva, tra cui il torneo di Beach Vollery, organizzato dalla Virtus Volley Mortara,  si terranno in via Belvedere».

Edoardo Varese

Le ultime

Dameno pronta per Parigi 

Vedere nello sport una vera opportunità per acquisire maggiore...

Una lapide per mons. Capettini

Nella ricorrenza del 66° anniversario della morte di mons....

Riso Tea: gli ecologisti spiegano la loro contrarietà

Poca partecipazione alla manifestazione promossa a Mezzana Bigli lo...

Lutto nel mondo della marcia: addio a Pastorini, maestro di campioni

Lutto nel mondo dell’atletica italiana e lomellina: nella serata...

Login

spot_img
araldo
araldo
L'Araldo Lomellino da 120 anni racconta la Diocesi di Vigevano e la Lomellina, attraversando la storia di questo territorio al fianco delle persone che lo vivono.