L’area commerciale di via El Alamein aprirà a novembre

L’area commerciale di via El Alamein sarà pronta per lo shopping di Natale. E’ prevista per il mese di novembre l’inaugurazione del polo di negozi che sorgerà sui terreni della cascina Colombarola: tra questi anche Mondobrico, proprietario dell’area e colosso locale del mondo del fai da te, che aprirà un punto vendita anche all’interno del nuovo hub ducale.

I lavori per quello che potrebbe considerarsi un centro commerciale diffuso sono cominciati nel novembre 2022, dopo un lungo iter di acquisizione dei terreni e tante polemiche legate alla sua realizzazione. All’interno dell’area di 60mila metri quadrati sorgeranno cinque edifici autonomi e indipendenti, con accessi diretti alla via pubblica e dotati di ampie aree destinate al parcheggio. Il costo complessivo dell’operazione ammonta a circa 22,5 milioni di euro, di cui 12 prestati da Banco Bpm.

«Si tratta – spiega Paolo Cesaretto, socio di Mondobrico – del maggiore investimento di sempre per la nostra azienda»: nata nel 1996 a Mede con un piccolo negozio di bricolage e cibo per animali, negli anni Mondobrico ha espanso il suo giro aprendo punti vendita a Garlasco, Pavia, Alessandria, Tortona, Casale Monferrato e Silvano d’Orba. Lo store di Vigevano, quindi, sarò l’ottavo per l’azienda nata in Lomellina: oltre a lei, nei cinque edifici che comporranno il polo commerciale si insedieranno molto probabilmente Globo (calzature), Risparmio Casa (casalinghi), Euronics (elettronica) e Greenwood (articoli in legno), più un ristorante.

In passato, le associazioni ambientaliste di Vigevano avevano pesantemente contestato la costruzione dell’hub: l’ennesima cementificazione, a loro dire, avrebbe provocato danni a un’area naturalistica di pregio e avrebbe complicato ulteriormente la viabilità del circondario. Critiche erano state mosse anche dal mondo del commercio: per l’amministrazione, il progetto dava semplicemente seguito a una variante di Pgt approvata precedentemente (per la precisione nel 2011) e, comunque, portava alla città 1 milione e 200mila euro in opere di compensazione. Nel dettaglio, 445mila euro per strade e marciapiedi, 411mila per una nuova rotonda in uscita dalla frazione Piccolini e 333mila per la riqualificazione di via Rocca Vecchia.

Alessio Facciolo

Le ultime

“Sacramentine”, fuori dal mondo al servizio del mondo

C’è un cuore che batte tra le vie rumorose...

La vigevanese Sarah Toscano trionfa ad Amici 23

E’ la vigevanese Sarah Toscano la vincitrice della ventitreesima...

L’importanza di lavarsi le mani per fermare i germi

Fermare la diffusione dei germi è possibile semplicemente lavandosi...

Voto a Sartirana, corsa solitaria di Ghiselli

Una corsa in solitaria a Sartirana per l’attuale sindaco...

Login

spot_img