Ponte sul Ticino, in estate le nuove strade

La pubblicazione del bando di gara per la realizzazione delle rampe d’accesso al nuovo ponte sul Ticino è prevista per la fine del mese. «Se il bando uscirà entro aprile i lavori potranno prendere il via quest’estate – auspica il sindaco Andrea Ceffa – la gara potrà essere assegnata se le tempistiche verranno rispettate a maggio o giugno. Durante il mese di luglio 2023 la Provincia, stazione appaltatrice dell’infrastruttura, aveva messo a bilancio gli 8 milioni necessari per la realizzazione dei 450 metri che servono per completare la rampa sul lato di Vigevano e i 770 metri indispensabili per ultimare il collegamento verso Abbiategrasso. Il bando della gara è comunque in fase di completamento e tra qualche settimana potrebbe arrivare il tanto atteso semaforo verde.

TRATTO Il tracciato complessivo dell’opera è di circa 1.700 metri compresi i 488 del tratto del ponte, con particolare rilievo per la sponda abbiatense. Il raccordo su quel lato misura infatti 770 metri contro i 450 della sponda vigevanese. Il flusso veicolare in transito si stacca dalla statale 494 e si dirige verso il ponte, lo attraversa e si ricollega alla viabilità di Vigevano in corrispondenza della rotatoria che si trova lungo corso Milano.

Ora il momento che bisogna attendere è quello che vedrà il completamento delle rampe d’accesso – prosegue Ceffa – ma penso che il cronometro potrà essere rispettato.

L’obiettivo è quello di realizzare le rampe d’accesso in modo da liberare completamente dal traffico automobilistico il vecchio ponte sul Ticino.

TRACCIA AZZURRA E in questo caso potrebbe tornare in auge il progetto legato alla pista ciclabile Traccia Azzurra, che passerà su quest’ultimo. Una rete ciclabile che metterà in comunicazione la città ducale con l’Abbiatense. Traccia Azzurra toccherà anche i Comuni di Ozzero e di Abbiategrasso. Ora per le rampe d’accesso traspare più fiducia e ottimismo. A giugno intanto è prevista anche l’assegnazione dei lavori per la realizzazione della Tratta C della Vigevano-Magenta. Lo scorso 8 marzo è avvenuta l’apertura delle buste, con le ditte interessate a partecipare alla gara d’appalto che hanno avuto tempo e modo di presentare le proprie domande fino allo scorso 27 febbraio. L’intervento in questione ha una lunghezza di 7 km e interessa proprio i Comuni di Albairate Vermezzo, Abbiategrasso e Ozzero, nella Città Metropolitana di Milano.

FIDUCIA Lo scorso marzo il ministero delle infrastrutture aveva dato il via libera per il progetto legato al collegamento tra la Lomellina e la strada statale 336 della Malpensa con intersezione all’altezza della ss11 presso Magenta, anche se è bene precisare che l’opera procede per stralci funzionali e che solo una tratta, la C dal nuovo ponte sul Ticino ad Albairate, è arrivata al bando di gara. Allo stato attuale delle cose non traspare più pessimismo in merito alla possibilità di completare la Tratta C della Vigevano-Magenta con le due rampe d’accesso: tutte opere «fondamentali per il territorio lomellino, per Vigevano e per favorire i collegamenti con il milanese. Opere a lungo attese dalla cittadinanza».

Edoardo Varese

Le ultime

“Sacramentine”, fuori dal mondo al servizio del mondo

C’è un cuore che batte tra le vie rumorose...

La vigevanese Sarah Toscano trionfa ad Amici 23

E’ la vigevanese Sarah Toscano la vincitrice della ventitreesima...

L’importanza di lavarsi le mani per fermare i germi

Fermare la diffusione dei germi è possibile semplicemente lavandosi...

Voto a Sartirana, corsa solitaria di Ghiselli

Una corsa in solitaria a Sartirana per l’attuale sindaco...

Login

spot_img