Vigevano sarà capitale del dialetto

Il prossimo Convegno Internazionale di Dialettologia si terrà a Vigevano. E’ organizzato dalla Società Storica Vigevanese e si svolgerà sabato 20 maggio presso la chiesa di San Dionigi all’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano. “Fluidità ed evanescenze dialettali in Lombardia nel XX e XXI secolo”: il titolo.

L’EVENTO Il programma prevede alle ore 9 il saluto di benvenuto e presentazione del convegno di Giovanni Borroni, Presidente Società Storica Vigevanese. Seguirà il saluto delle autorità. Poi, la prolusione: alle ore 9.45 Angelo Stella, Professore emerito Università degli Studi di Pavia tratterà del tema “Musei o tombe delle lingue degli italiani?”. Nella prima sessione moderano: Glauco Sanga, Andrea Scala e John B. Trumper. Alle ore 10.15 Riccardo Regis, dell’Università di Torino parlerà di “Italiano e dialetti, oggi”. A seguire Michele Loporcaro, dell’Universität Zürich di “Mutamento linguistico e dinamiche areali nei dialetti lombardi: conservazione e innovazione”. “Sosta” per una pausa-caffè. Alle ore 11,30 Giulia Donzelli e Lisa Gasner, Universität Zürich sul tema “Il dialetto di Vigevano nei dati AIS e AIS the digital turn: uno studio sul cambiamento linguistico del dialetto vigevanese negli ultimi cento anni”. Massimo Vai, dell’Università degli Studi di Milano Statale di “Osservazioni sull’evoluzione di alcuni tratti morfosintattici del milanese in comparazione con altre varietà dell’Italia settentrionale”. Spazio alle domande alle relatrici e relatori dalle ore 12.30 alle ore 12.45. Seguirà la colazione di lavoro per i relatori e le autorità.

APPROFONDIMENTI Nella seconda sessione, moderano: Michele Loporcaro, Riccardo Regis, Angelo Stella e Massimo Vai. Alle ore 14.30 Glauco Sanga, Senior Researcher Università Ca’ Foscari Venezia parlerà di “Mobilità e dialetto”. Andrea Scala, Università degli Studi di Milano Statale, de “L’articolazione dialettale interna dell’area piacentina e la sua genesi. Esplorazione e ipotesi”. Seguirà Giovanni Manzari, dell’Università degli Studi Roma Tre su “Lunghezza e nasalità nel vocalismo milanese di ieri e di oggi”. John B. Trumper, dell’ Università della Calabria su “Il contatto celtico-romano nell’antichità: livelli grammaticali e lessicali e rilevanza”. Alle ore 16,30 Valerio Ferrario, Società Storica Cremasca intratterrà su “Alcune proposte etimologiche pertinenti al dialetto cremasco”. Marco Savini, Società Storica Vigevanese relazionerà su “Proverbi popolari sull’acqua. Un repertorio paremiologico lomellino”. Seguiranno le risposte dei relatori e la chiusura dei lavori.

Isabella Giardini

Le ultime

Cilavegna, festa grande per tre sacerdoti

Una festa sola per tre sacerdoti importanti per Cilavegna....

A chi conviene il voto nel 2026?

Se non ora, quando? Anche se nessuno la formula...

Giovani / Cresce l’impegno sociale, non in politica

Come e quanto partecipano alla vita pubblica i giovani?...

Sos cinghiali: è un vero flagello

I cinghiali un flagello per il mondo agricolo: i...

Login

spot_img