Vigevano, gli alunni della Scuola Primaria a lezione di educazione stradale

Il vigile è un amico. Guida all’educazione e alla sicurezza per i bambini della Scuola Primaria. L’interessante, utile libretto e progetto sono stati presentati dall’assessore alla Polizia Municipale Nicola Scardillo, da Paola Fantoni assessore ai servizi sociali, assieme all’editore della Lime edizione Massimo Vernacotola e a Loris Musoni dello stesso gruppo editoriale. L’idea di creare il colorato, accattivante libretto nasce da un’esigenza precisa: puntare l’attenzione sul problema della disattenzione, della scarsa educazione stradale.

Ogni anno si contano migliaia di deceduti anche a causa di comportamenti superficiali, oramai, purtroppo, abituali che mettono in pericolo la vita di chi guida e di chi si trova nei paraggi del guidatore.

IL PROGETTO «Nel progetto sono stati coinvolti tremila bambini in due anni – ha detto l’assessore Fantoni – Quest’anno iniziamo dalle quarte e dalle quinte, successivamente le altre classi». Il libretto vuole essere un aiuto concreto per circolare su strada e per farlo nel modo più sicuro, inoltre la polizia locale vigevanese precisa che i bambini possono  affidarsi ai vigili urbani quando non si sentono sicuri. «Nel libretto ci sono dei quiz che ‘fanno’ presa anche per come sono stati impostati: le domande sono formulate in modo intelligente e curioso, spesso hanno anche lo scopo di “confondere”, accade soprattutto per chi guida un monopattino e non conosce a fondo cosa stabilisce il codice della strada e commette gesti imprudenti – ha detto l’assessore Nicola Scardillo – dal 22 al 26 maggio in Castello ci troveremo con i ragazzini di quinta: sarà curioso vedere cosa hanno risposto ai quiz».

L’OBIETTIVO Il progetto è nato a settembre, il 26 maggio nella Sala del Duca del Castello, la giornata conclusiva  dedicata ai ragazzini di quinta elementare: saranno guidati da agenti della polizia locale che ‘testeranno’ il loro livello di apprendimento: al termine verrà rilasciato un patentino. «Cercare di mettere in sicurezza tutti i percorsi urbani è l’obiettivo più importante – ha detto l’editore Massimo Vernacotola – il vigile è visto come colui che fa le multe, occorre fare un passo indietro e soffermarci sul percorso formativo che i giovani coinvolti stanno facendo, quello che insegna loro, tra l’altro, che il monopattino  è pericoloso per se stesso se non lo si usa con consapevolezza». Nel libretto viene spiegato l’abc del Codice della Strada sottolineando soprattutto ambiti che, oggigiorno, sembrano dimenticati: i segnali stradali, i gesti dell’agente di polizia locale e molto altro.

Isabella Giardini

Le ultime

Csi Pavia, crollano i Legionari contro l’A-Team Gifra

Sorprese a non finire nella penultima giornata della...

Mortara, documenti e risate al Civico 17

Documenti storici e delitti: sarà una settimana ricca di...

Tacchini, entra in classe il prof di calcio

Dalla panchina del Carpi alla promozione del calcio in...

Cava Manara, Mellera sfida Montagna

Stefania Mellera sfida Silvia Montagna nelle elezioni amministrative di...

Login

spot_img
araldo
araldo
L'Araldo Lomellino da 120 anni racconta la Diocesi di Vigevano e la Lomellina, attraversando la storia di questo territorio al fianco delle persone che lo vivono.