Vigevano, in corso Torino spunta il bosco urbano

Sorgerà un nuovo bosco urbano. Proprio così, il nuovo bosco di oltre 3 ettari si troverà tra le case che si trovano fra corso Torino e via Valletta Fogliano. L’annuncio è stato dato nel corso di una conferenza stampa dal sindaco Andrea Ceffa e dall’assessore al Verde Pubblico, Riccardo Ghia.

BOSCO REGIONALE «Parliamo del nuovo bosco urbano, che ha vinto un bando regionale ottenendo quasi 200 mila euro di finanziamenti, – ha specificato il sindaco – sorgerà su un terreno comunale tra le vie Martiri di Boves, Montanelli e Marzabotto, occupando una superficie di quasi 32 mila metri quadrati, ci saranno oltre 4 mila 300 piante che saranno poste a dimora e circa 8 mila metri quadrati tra prati e accessi. L’arredo urbano del nuovo bosco urbano è stato studiato per essere inclusivo, questo permetterà la fruizione anche a coloro che hanno una ridotta capacità motoria. Al bando per questo progetto il comune ha partecipato parecchi mesi fa, prima che quanto accaduto a fine agosto rovinasse buona parte del patrimonio verde pubblico cittadino». Adesso, entro il 15 dicembre inizieranno le operazioni di piantumazione: va sottolineato che chi realizzerà il bosco dovrà anche curare le piante per i prossimi cinque anni.

UN COMUNE VERDE «Voglio rimarcare che nel nostro programma di mandato – ha sottolineato il sindaco Andrea Ceffa – c’è la volontà di aumentare il verde, abbiamo individuato questa area per il bosco urbano: frutto di una compensazione ottenuta negli anni scorsi da un operatore privato, diventerà un bosco inclusivo con tutte le caratteristiche che lo faranno essere diverso dagli altri e resterà vincolato come tale». L’assessore al Verde pubblico Riccardo Ghia, ha detto «metteremo alberi autoctoni o che si adattino alla nostra zona. Il bosco urbano avrà due accessi dalle vie Mastronardi e Valletta Fogliano. Voglio anche dire che alla collettività costerà 22 mila 700 euro a fronte di un finanziamento di oltre 193 mila». Ma non si tratta dell’unico progetto “green” del comune di Vigevano: infatti in via dei Nosotti e alla frazione Piccolini nasceranno due piccoli boschi in città, con alcuni servizi per aumentare la fruizione. «Sono tutte aree verdi pagate dalla Provincia – ha concluso il sindaco Andrea Ceffa – nel quadro delle compensazioni ambientali dovute alle piante tagliate per far posto al nuovo ponte sul Ticino».

Isabella Giardini

Le ultime

Csi Pavia, crollano i Legionari contro l’A-Team Gifra

Sorprese a non finire nella penultima giornata della...

Mortara, documenti e risate al Civico 17

Documenti storici e delitti: sarà una settimana ricca di...

Tacchini, entra in classe il prof di calcio

Dalla panchina del Carpi alla promozione del calcio in...

Cava Manara, Mellera sfida Montagna

Stefania Mellera sfida Silvia Montagna nelle elezioni amministrative di...

Login

spot_img
araldo
araldo
L'Araldo Lomellino da 120 anni racconta la Diocesi di Vigevano e la Lomellina, attraversando la storia di questo territorio al fianco delle persone che lo vivono.