Vigevano – Magenta, la conferenza dei servizi dà il via libera: si fa

Semaforo verde per la “superstrada”. «Via libera al progetto della Vigevano-Malpensa dalla conferenza dei servizi»: con queste parole, riportate da una nota del Ministero delle Infrastrutture, si vede la fine di un iter lunghissimo, bloccato più volte da politica e interessi incrociati, che per anni ha tenuto in scacco la questione della viabilità di collegamento alla città ducale.

IL PROGETTO L’opera, nelle intenzioni del Governo, adeguerà e potenzierà la viabilità di connessione all’Aeroporto di Malpensa e migliorerà l’accessibilità veloce all’aerostazione dal bacino Sud-Ovest milanese: sarà costituita dalla Tratta A, “Magenta-Albairate”, quest’ultima che comprende anche la “Variante di Pontenuovo”, e la Tratta C, “Albairate-Ozzero”, di fatto la “bretella” che consentirà di superare Abbiategrasso senza attraversare il centro abitato. Da progetto il tracciato della Tratta A è lungo circa 10 Km, quello della Tratta C misura circa 7 Km, mentre la Variante di Pontenuovo ha uno sviluppo di circa 900 m. Il sospirato via libera al progetto della strada Vigevano-Magenta è arrivato nella mattinata dello scorso 10 marzo. La Conferenza dei servizi era convocata per l’ultimo esame dal commissario straordinario per la realizzazione dell’opera, il dirigente Anas Eutimio Mucilli. Sotto la lente d’ingrandimento c’era il progetto ormai esecutivo della Tratta C per poi dare il via ai bandi per realizzare l’opera.

03 PP Infrastrutture superstrada - Naviglio dopo
il Naviglio Grande scavalcato dalla Vigevano-Magenta

NUOVO PONTE Non solo: nella stessa nota sempre il Ministero ha fatto sapere che per quanto riguarda il nuovo ponte sta per arrivare dall’Anas l’ok al finanziamento di 7,7 milioni di euro necessari alla costruzione delle rampe per l’accesso. Il viadotto, anch’esso al centro di un travagliato iter realizzativo che ha visto il fallimento di due ditte appaltatrici e l’abbandono di una terza, sta per essere completato dalla Pangea Scarl, consorzio abruzzese che nel 2021 aveva ripreso in mano i lavori: se per l’infrastruttura in sé la data di consegna più probabile è quella di maggio, per la viabilità di raccordo su entrambe le sponde del Ticino bisogna ancora provvedere a istituire il bando, step che sarà eseguito non appena ci sarà l’ufficialità dei “danari”.

03 PP Infrastrutture superstrada - Naviglio Bereguardo dopo
il naviglio Bereguardo scavalcato dalla Vigevano-Magenta

REAZIONI La notizia è stata ovviamente salutata con estremo favore dall’amministrazione ducale, che da anni chiede la realizzazione sia della strada sia del ponte: «Un grandissimo risultato atteso da anni – è l’entusiasta commento di Andrea Ceffa, sindaco di Vigevano – grazie a Matteo Salvini per il suo importante lavoro come Ministro delle Infrastrutture e per la particolare attenzione che ha riservato alla nostra città ed al nostro territorio». Che il segretario della Lega sia uno dei principali patrocinatori delle due opere (almeno nell’ultimo periodo) non è un mistero: dalla sua elezione a Ministro, su social e interviste più volte Salvini ha citato ponte e “superstrada” come progetti ai quali dare una spinta per vederne la realizzazione. Sul fronte del no, oltre a un paio di piccoli comuni de Milanese, restano invece alcune associazioni ambientaliste del territorio, che hanno sempre giudicato l’opera eccessivamente impattante. La Vigevano-Magenta, comunque, è una superstrada solo nella vulgata comune: dal primissimo progetto, che prevedeva in effetti un asse viario più ampio, si è da tempo giunti a un ridimensionamento: la sezione stradale adottata, come specificato dallo stesso Ministero delle Infrastrutture, è di tipo C1 “extraurbana secondaria”, con una corsia per senso di marcia, per una larghezza complessiva della piattaforma stradale di 10,50 metri.

Alessio Facciolo

Le ultime

Csi Pavia, crollano i Legionari contro l’A-Team Gifra

Sorprese a non finire nella penultima giornata della...

Mortara, documenti e risate al Civico 17

Documenti storici e delitti: sarà una settimana ricca di...

Tacchini, entra in classe il prof di calcio

Dalla panchina del Carpi alla promozione del calcio in...

Cava Manara, Mellera sfida Montagna

Stefania Mellera sfida Silvia Montagna nelle elezioni amministrative di...

Login

spot_img
araldo
araldo
L'Araldo Lomellino da 120 anni racconta la Diocesi di Vigevano e la Lomellina, attraversando la storia di questo territorio al fianco delle persone che lo vivono.