12.3 C
Vigevano
sabato, Dicembre 3, 2022
More
    HomeUncategorizedL'iniziativa di Caritas, al Negrone studenti "in cella" per un giorno

    L’iniziativa di Caritas, al Negrone studenti “in cella” per un giorno

    La celebrazione eucaristica, il convegno, l’azione educativa. Sono questi i tre momenti in cui la diocesi di Vigevano ha voluto articolare la Giornata mondiale dei poveri sul territorio lomellino, trasformandola di fatto in una settimana di riflessione e di intervento a più livelli che si chiuderà oggi (venerdì 19) con “Dalla disper-azione alla speranza”, evento organizzato dall’associazione “Blue Rose Donna” con Caritas e parte del Festival dei diritti che si svolge in provincia dal 17 al 27 novembre.

    L’appuntamento, dalle 9 presso il Pio istituto Negrone, è rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado e li porterà a vivere l’esperienza del carcere in prima persona perché i partecipanti saranno coinvolti in un laboratorio esperienziale.

    DIO Negrone - festival diritti
    la locandina dell’evento

    «Abbiamo costruito una “cella media” di un carcere italiano – argomenta don Moreno Locatelli, direttore della Caritas diocesana – come possono essere quello di Vigevano, di Pavia, di Voghera. L’idea è di far sperimentare ai giovani direttamente cosa vuol dire non solo essere detenuti, ma anche il sovraffollamento». Dopo l’esperienza della detenzione ci saranno uno spazio di confronto per fare emergere le impressioni di ciascuno e una rappresentazione che, attraverso il linguaggio del teatro, insisterà sullo stesso tema. Il messaggio non vuol essere di semplice prevenzione, ma anche di consapevolezza.

    L’obiettivo non è solo fargli pensare “non devo diventare delinquente se no mi succede questo”, bensì anche far passare un’idea diversa di giustizia. Abbiamo chiamato il carcere “extrema ratio”, prima dobbiamo trovare altre strade per la redenzione

    Il che non vuol dire promuovere una cultura dell’illegalità, ma dell’equità: «Certamente di fronte a determinati reati non si può fare a meno della misura restrittiva – dice don Locatelli – ma sappiamo che nella maggior parte dei casi in prigione ci sono ancora una volta i poveri, gli ultimi».

    Ed è a loro che sono state dedicate le prima due iniziative per la Giornata, il convegno di sabato 12 in cui sono stati presentati il bilancio sociale 2021 di Caritas e le testimonianze dei volontari, e la celebrazione eucaristica di domenica 13 in cattedrale, durante la quale mons. Maurizio Gervasoni, vescovo di Vigevano, ha impartito il battesimo ad alcuni bambini ospiti delle Case della comunità di Caritas.

    Gds

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,741FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764