12.3 C
Vigevano
venerdì, Marzo 5, 2021
More
    Home Vigevano L'allarme di Ascom: «Il 2021 sarà un anno duro»

    L’allarme di Ascom: «Il 2021 sarà un anno duro»

    Un dialogo fra Comune e Ascom per fare luce sul futuro degli esercenti ducali. Si terrà nei primi giorni della prossima settimana il faccia a faccia tra commercianti e l’amministrazione guidata da Andrea Ceffa: focus dell’incontro sarà valutare con sindaco e uffici le strategie da attuare nel 2021 per una ripartenza delle attività, facendo il punto sui danni provocati dalla pandemia e su come intervenire nei prossimi mesi. A capo della delegazione dell’Ascom ducale ci sarà ancora Renato Scarano: l’Associazione Commercianti di Vigevano nei giorni scorsi infatti ha rinnovato il proprio direttivo, confermando alla presidenza lo stesso Scarano che manterrà quindi il proprio ruolo fino al 2024. Una fase delicatissima, visto l’attuale momento storico: compito di Scarano sarà infatti cercare di traghettare il mondo del commercio locale fuori dalla stasi economica provocata dalla pandemia da Covid 19.

    Già nei mesi scorsi Renato Scarano aveva denunciato la grande perdita di fatturato in tutti i settori (soprattutto in quello della ristorazione, che a novembre era già del 60% e con le chiusure festive si è ulteriormente alzata) e la necessità di avere un sostegno concreto per poter poi ripartire, impedendo così chiusure a catena che provocherebbero la perdita del sostentamento economico di titolari, dipendenti e delle loro famiglie. «A livello nazionale sono già sparite 300mila imprese: un passo indietro di 25 anni. E l’inizio del 2021 è già duro – spiega il presidente di Ascom – c’è molta rabbia, soprattutto per quelle categorie che non hanno potuto riaprire, e continua ad aumentare. In questi mesi sono stati ottenuti i ristori, l’esenzione dalla Tosap, la riduzione della Tari, ma i costi fissi come affitti e bollette restano. E incidono, soprattutto se le imprese sono chiuse per decreto».

    Scarano (presidente Ascom)
    Scarano (presidente Ascom)

    La proposta dell’Ascom ducale è che, almeno a livello ducale, ci sia una svolta sul fronte delle tasse: proprio su questo verterà la discussione che sarà intrapresa settimana prossima in Comune. «Chiederemo un 2021 “bianco”, con meno tributi: il Municipio può intervenire ulteriormente su Tari e Tosap» conferma Scarano, che per una ripartenza della città guarda però anche oltre: «Al sindaco diremo anche di mantenere l’attenzione alta sulle infrastrutture: il ponte sul Ticino, la Vigevano-Malpensa, il raddoppio ferroviario, ma anche la Broni-Mortara.

    Per noi è fondamentale un tavolo territoriale, altrimenti rischiamo di rimanere fermi altri 20 anni.

    Inoltre, è importante intervenire sulle aree dismesse come il Colombarone, l’ex carcere, l’ex macello, il tribunale». Ascom, come parte del Comitato Intercategoriale, sta lavorando al progetto “Shoes Tech Valley”, che prevede lo sviluppo di un polo d’eccellenza del settore calzaturiero sul suolo ducale: «Come Intercategoriale abbiamo avuto un incontro con il sindaco e la commissione attività produttive: questo progetto può rappresentare un motore sviluppando le competenze del territorio. Sarebbe però importante essere in grado di intercettare i fondi europei e regionali per finanziarli».

    Alla sua rielezione, il neo presidente ne ha approfittato per mandare una lettera d’intenti al sindaco Andrea Ceffa: nella missiva l’associazione, pur riconoscendo gli sforzi compiuti dall’amministrazione comunale nel 2020, ha chiesto quanto ribadirà nell’incontro di settimana prossima, ovvero la richiesta di interventi di riduzione, differimento ed esenzione dei tributi locali. Ad affiancare Scarano in questo quadriennio ci sarà la giunta eletta composta da Andrea Casella, Federico Boneschi, Giuseppe Annunziata, Carlo Sprocatti, Leonardo Beccari, Marco Mor, Cristina Casati e Matteo Rizzi, mentre Massimo Negri sarà nuovamente segretario e si occuperà della gestione della struttura tecnica.

    Alessio Facciolo

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,492FansLike
    79FollowersFollow
    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it