12.3 C
Vigevano
mercoledì, Settembre 30, 2020
More
    Home Vigevano Nuova Emodinamica a Vigevano, si apre il cantiere

    Nuova Emodinamica a Vigevano, si apre il cantiere

    Il cantiere per il nuovo reparto di Emodinamica e Elettrofisiologia è pronto a partire. Con una conferenza stampa all’Ospedale Civile è stato ufficializzato il via ai lavori per l’atteso reparto h24 che sorgerà nei locali dell’ex pronto soccorso: il cantiere, che sarebbe dovuto partire a marzo, è stato ovviamente messo in stand by dall’emergenza Covid che ha travolto il nosocomio ducale e l’Italia intera. Ora che la routine ospedaliera è – quasi – tornata alla normalità, tutto è pronto per ripartire da dove lo si era lasciato: «Questo progetto era quasi diventato un tormentone – è il commento del direttore generale di Asst Michele Brait – dovevamo posare la prima pietra nei mesi scorsi, poi però è arrivata la pandemia. Ora l’impegno è arrivare alla fine degli interventi prima del panettone». Con sei mesi di lavori previsti (cinque di cantiere e uno di collaudo) la nuova Emodinamica dovrebbe essere pronta per dicembre, con il taglio del nastro che probabilmente avverrà nel gennaio 2021.

    Alla presentazione del cantiere erano presenti il personale dell’ospedale e molte autorità del territorio: l’onorevole Elena Lucchini (originaria di Voghera), l’assessore regionale Silvia Piani, il sindaco e il vicesindaco di Vigevano Andrea Sala e Andrea Ceffa e l’assessore ai rapporti con la Sanità Antonietta Moreschi, da sempre una delle promotrici più convinte dell’Emodinamica h24 a Vigevano: «Finalmente si realizza ciò che desidero da 5 anni, da quando è cominciato il mio mandato». Soddisfatto anche il primario di Cardiologia Enrico Pusineri, anch’egli sempre battagliero su questo fronte:

    «I numeri giustificano un reparto attivo 24 ore sul territorio: Vigevano ha 67mila abitanti e l’area di prima corona nel raggio di 15 km raggiunge i 100mila. Considerando anche una fascia fuori da questa ma comunque vicina, significa che possiamo lavorare su oltre 300 sindromi coronariche urgenti all’anno, salvando vite e garantendo una qualità di vita migliore».

    emodinamica vigevano cantiere
    Il cantiere dell’Emodinamica all’ospedale di Vigevano

    Una volta che il reparto sarà operativo, ulteriori progetti e protocolli saranno implementati, ad esempio quelli riguardanti il trattamento dei pazienti già all’interno dell’ambulanza.

    Il nuovo reparto di Emodinamica ed Elettrofisiologia, occuperà una superficie di 426 metri quadrati all’interno dell’area dell’ex Pronto Soccorso, trasferito nel 2015 in una struttura completamente rinnovata per la gestione delle emergenze. I lavori prevedono la realizzazione di una Sala per Emodinamica con angiografo fisso e una seconda di Elettrofisiologia equipaggiata con angiografo mobile: quest’ultima potrà essere utilizzata, all’occorrenza, come sala di supporto dell’emodinamica e per interventi di chirurgia vascolare. La nuova Emodinamica prenderà in carico chi ha problemi cardiocircolatori gravi, per il controllo e lo studio fisiopatologico della circolazione del sangue.

    Alessio Facciolo

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    I canali ufficiali

    1,417FansLike
    81FollowersFollow

    Speciale elezioni Vigevano 2020 - comunali e referendum

    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it