12.3 C
Vigevano
giovedì, Agosto 6, 2020
More
    Home Prima Pagina Rinviato il Palio delle Contrade di Vigevano

    Rinviato il Palio delle Contrade di Vigevano

    La quarantesima edizione del Palio di Vigevano slitta a data da destinarsi. Il tradizionale appuntamento dell’autunno vigevanese, svolto in concomitanza con le celebrazioni del Beato Matteo, sarà spostato: la decisione è stata presa nei giorni scorsi dall’associazione Sforzinda, da anni impegnata nell’organizzazione della manifestazione, in seguito a una serie di incontri con le autorità e con gli stessi membri. Una scelta provocata ovviamente dall’emergenza coronavirus tuttora in corso che già a maggio aveva causato lo spostamento del Palio dei Fanciulli, appuntamento dedicato ai bambini con giochi e gare in costume rinascimentale. L’appuntamento di maggio avrebbe dovuto svolgersi proprio in concomitanza con il Palio dei “grandi”. La decisione di Sforzinda non sta a significare che per il Beato Matteo l’associazione non prenderà parte ai festeggiamenti, anzi: gli organizzatori stanno infatti cercando delle soluzioni per poter partecipare e celebrare degnamente il copatrono di Vigevano nella sua tradizionale ricorrenza del secondo lunedì di ottobre, ovviamente in osservanza alle disposizioni di sicurezza.

    Il comunicato dell’Associazione Sforzinda

    Il Direttivo dell’Associazione Sforzinda, in seguito all’incontro avuto nelle scorse settimane con l’Amministrazione Comunale e dopo i diversi incontri avuti con i propri soci ed i rappresentanti delle dodici Contrade, ha stabilito il rinvio della disputa del 40° Palio delle Contrade di ottobre. L’Associazione sta comunque cercando forme alternative per poter prendere parte ai festeggiamenti del prossimo ottobre per il Beato Patrono nel rispetto delle normative vigenti.

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    I canali ufficiali

    1,417FansLike
    81FollowersFollow
    - Advertisement -
    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it