12.3 C
Vigevano
domenica, Maggio 22, 2022
More
    HomeVigevanoScalas Bianco giurata alle Olimpiadi di Italiano

    Scalas Bianco giurata alle Olimpiadi di Italiano

    Credere nei propri sogni, coltivare le proprie passioni e continuare a studiare. Questi i consigli che Alice Scalas Bianco, giovane scrittrice vigevanese che ha trionfato nella scorsa edizione del concorso letterario “Campiello Giovani”, ha voluto offrire ai propri coetanei. La promettente firma della città ducale ha ricoperto il ruolo di commissaria della giuria nazionale dell’undicesima edizione delle Olimpiadi di Italiano, ricevendo anche l’incarico di realizzare martedì un video messaggio promosso e diffuso tramite i canali social dal Ministero dell’Istruzione, presso la sede dell’Università Lusma di Roma, rivolto alle nuove generazioni. In tutto sono stati 16.631 gli studenti e le studentesse che hanno partecipato a questa edizione.

    «Non mi era mai capitato di essermi ritrovata a ricoprire l’incarico di giudice in un evento così importante – ha raccontato Alice Scalas Bianco – soprattutto circondata da personalità di spicco della cultura italiana. Sono ancora molto giovane, ho 19 anni, ho concluso il liceo l’anno scorso. All’inizio pensavo di non essere la persona giusta per giudicare le prove di ragazzi della mia stessa età o quasi. Nutro grande stima e rispetto per tutti i ragazzi che hanno preso parte a questa edizione delle Olimpiadi, mettersi in gioco dal punto di vista stilistico, culturale e linguistico è un aspetto che merita rispetto e considerazione. Invito chiunque fosse animato da una forte passione per la scrittura, a partecipare al Premio Campiello Giovani. Mi ha fatto entrare in quella rete di iniziative che il nostro Paese mette a disposizione per la nuova generazione». Alice Scalas Bianco si è concentrata nella correzione degli elaborati dei ragazzi esteri.

    «I partecipanti – ha chiarito la scrittrice ducale – dovevano realizzare tre prove. Un riassunto di un articolo di giornale dal taglio scientifico, un testo informativo sul razzismo e per ultima realizzare un’intervista con un rapper. Leggere e correggere le loro prove è stato davvero emozionante. Studiare è un dovere, ma anche credere in noi stessi e in quelle che sono le nostre attitudini». Claudio Mazzarini, presidente dell’Accademia della Crusca, Luca Serianni, noto linguista e e filologo italiano, Valeria della Valle, illustre linguista e accademica: sono solo alcune delle personalità che Alice Scalas Bianco ha avuto modo di conoscere. «Ho arricchito ulteriormente il mio bagaglio culturale. Un’esperienza che porterò per sempre dentro di me. Credo che spesso accada che siamo in possesso di capacità e qualità che non avremmo mai immaginato di avere dentro di noi. Ed è con queste che dobbiamo costruire il nostro futuro».

    Edoardo Varese

    POPOLARI

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    I canali ufficiali

    1,741FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764