12.3 C
Vigevano
domenica, Maggio 22, 2022
More
    HomeCultura e tempo liberoUn fondo per ricordare Bianca Garavelli

    Un fondo per ricordare Bianca Garavelli

    Un cordoglio unanime, espresso da tutto l’assise al gran completo. Nella prima seduta del consiglio comunale del 2022, andata in scena lo scorso martedì, sindaco, giunta e consiglieri hanno osservato un minuto di silenzio per ricordare Bianca Garavelli e Gianni Maffeo, vigevanesi illustri scomparsi nelle ultime settimane. Un tributo che, nelle intenzioni dell’amministrazione, non si fermerà solo all’attestazione di stima: «Dall’interno dell’ufficio Cultura è nata l’idea di identificare un’aula della biblioteca, nella quale cercare di raccogliere tutto suo patrimonio documentario e tutti i suoi libri su Dante per istituire un fondo a lei intitolato – è la proposta lanciata dal sindaco Andrea Ceffa – tutto il suo materiale sarebbe catalogato e sarebbe fruibile a tutti». L’aula, che attualmente sarebbe collocata all’interno di palazzo Crespi, ovviamente troverebbe la sua collocazione anche una volta che la biblioteca sarà spostata in Castello, come previsto dal programma dell’attuale amministrazione. L’idea, naturalmente, deve passare prima al vaglio della famiglia di Bianca Garavelli: «Tramite l’assessorato alla Cultura abbiamo preso contatti con i parenti – ha anticipato Ceffa – vogliamo ricordare Bianca creando qualcosa che rimanga e che possa continuare in qualche modo i suoi studi. Ci sembrava la proposta più completa per portare avanti il suo ricordo. Anche per Maffeo vorremmo coinvolgere le associazioni culturali cittadine per proporre un’iniziativa in sua memoria». L’idea ha incontrato l’interesse anche delle altre forze politiche presenti in consiglio, che hanno comunque avanzato le proprie proposte: in particolare Luca Bellazzi del Polo Laico e Furio Suvilla di Vigevano Futura (tra le cui fila Garavelli si era candidata alle scorse elezioni) hanno chiesto che venisse intitolao a lei un concorso letterario o qualche iniziativa legata alla Rassegna Letteraria (se non la kermesse culturale stessa). Carlo Santagostino, del Partito Democratico, oltre a commemorare Garavelli e Maffeo, ha chiesto di ricordare in qualche modo altre illustri figure femminili di Vigevano, proponendo l’intitolazione del Ridotto del Cagnoni alla regista Cristina Pezzoli e l’aula consiliare del municipio vigevanese a Lucia Rossi, unico sindaco donna della storia ducale. Prima della seduta è stata anche ricordata la figura di David Sassoli, presidente dell’Europarlamento scomparso pochi giorni fa a seguito di una grave malattia.

    Alessio Facciolo

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,741FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764