12.3 C
Vigevano
martedì, Dicembre 7, 2021
More
    spot_img
    HomeCultura e tempo liberoLa memoria di Giorgio Ambrosoli al servizio del futuro

    La memoria di Giorgio Ambrosoli al servizio del futuro

    Un’occasione di riflessione su come la legalità possa essere uno stimolo per un futuro migliore. È questa la tematica affrontata durante la serata di martedì 26, organizzata dal Rotary Club Vigevano Mortara.

    Relatore della serata, l’avvocato Umberto Ambrosoli, figlio del celebre avvocato Giorgio Ambrosoli, tragicamente ucciso la notte dell’11 luglio 1979 da un sicario ingaggiato dal banchiere siciliano Michele Sindona, sul quale stava indagando per un crack. La vita e la carriera del padre sono state per il figlio Umberto una grande ispirazione per il suo avvenire, tanto che anche lui ha deciso di laurearsi nella facoltà di giurisprudenza all’Università degli Studi di Milano e di continuare a far rivivere la storia del padre per le generazioni presenti e per quelle future.

    CAMBIAMENTO STORICO «Il momento che a me come figlio ha dato un senso di cambiamento della storia – spiega Umberto Ambrosoli – è il 1991, anno in cui l’autore Corrado Stajano ha pubblicato il libro “Un Eroe borghese”, libro che racconta la storia di mio padre. Già in quel periodo vi era una Milano mobilitata, ed essendo nel periodo antecedente a “Mani pulite”, il desiderio di scoprire il valore della legalità era abbastanza diffuso, una volontà di approfondire che, con il passare del tempo crescerà sempre di più». Ambrosoli, infatti, nota una differenza sostanziale tra allora e i giorni nostri, una differenza che ha sancito il cambiamento della consapevolezza della storia. «Se ritorno a quella sera – continua l’avvocato – non c’erano molti giovani, la maggior parte erano adulti, quella parte di storia faceva già parte della loro formazione e avevano tutti gli strumenti necessari per analizzarla. Ora, invece, sono tantissimi i giovani che si stanno avvicinando alla storia di mio padre, pur non avendone i mezzi e le conoscenze, cosa che mi fa ben sperare».

    Giorgio Ambrosoli

    IL FUTURO E’ DEI RAGAZZI La vicenda di Giorgio Ambrosoli è una storia che cresce sempre di più, soprattutto ai giorni nostri. In particolare, coloro che vogliono entrare in contatto con questo fatto storico, sono soprattutto le nuove generazioni che hanno il desiderio e la curiosità di approfondire il tema della legalità, come base per una nuova società. Pur non conoscendo il periodo storico in cui è successa la vicenda di Giorgio Ambrosoli, gli studenti incontrati dal figlio Umberto hanno la capacità di captare i valori di cui questa storia è portatrice, e capire quanto questi valori possano servire a loro per decidere come utilizzarli, quali impegni assumere e che genere di possibilità possano offrire a quelle che sono le aspettative future.

    «A Lodi – conclude Ambrosoli – dei ragazzi di una scuola hanno deciso di intitolare una biblioteca in onore di mio padre, e quella biblioteca è diventata il cuore pulsante della città. Sono molte, infatti, le attività incentrate sul tema della legalità come, ad esempio, una sceneggiatura incentrata su questo tema e interamente creata dagli studenti. Tutte queste attività sono un’occasione di riflessione su questa tematica sempre attuale, un’opportunità che può servire per costruire un avvenire consapevole e migliore per i nostri ragazzi».

    Rossana Zorzato

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,537FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764