12.3 C
Vigevano
lunedì, Gennaio 30, 2023
More
    HomeCultura e tempo liberoParona, al Multisala la voce delle donne iraniane

    Parona, al Multisala la voce delle donne iraniane

    La voce delle donne iraniane in scena al Multisala di Parona. Giovedì 1 dicembre, alle ore 21, il Soroptimist Club Lomellina, in collaborazione con Movie Planet e con la rassegna Altre Visioni a cura di Cristina Francese, offrirà la visione del film-documentario “Be my voice” della regista Nahid Persson.

    L’accesso gratuito alla sala Movie Planet di Parona vuole essere un invito a riflettere su cosa voglia dire essere donna in alcune parti del mondo.

    LA TRAMA Il film racconta la storia e le battaglie di Masih Alinejad in un instant movie ricco di passione e preziose testimonianze, raccolte tramite anche fotocamere di cellulari, uniche testimonianze in un paese che ha censurato i social e la rete e diventano la memoria di una repressione sempre sotto rappresentata. La giornalista e attivista Masih Alinejad ha infatti esortato le donne iraniane a ribellarsi contro l’hijab forzato sui social media. Il suo appello all’azione è diventato uno dei più grandi atti di disobbedienza civile nell’Iran di oggi, un’esortazione ritornata alla ribalta da altre donne iraniane, nei mesi scorsi, con l’ormai famoso gesto, naturale per noi, di raccogliersi i capelli in un elastico, che però in Iran ha il sapore di rivoluzione e di ribellione e che ha causato disordini e morti per mano della polizia morale. Abbiamo così tristemente imparato i nomi di altre due donne iraniane: Hadis Najafi e Mahsa Amini. L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle azioni contro la violenza di genere promosse dal Soroptimist International e intitolata “Orange the world”.

    CONTRO LA VIOLENZA «La violenza contro le donne può essere declinata in molti modi: dalla violenza domestica, i cui sintomi rivelatori sono messi in luce nella campagna della Federazione Europea del Soroptimist “Read the signs”, fino alle limitazioni ai diritti civili praticate in molti paesi del mondo – dichiara Gemma Zanoletti, presidente del Club Soroptimist Lomellina – ed è proprio su questo secondo aspetto, offrendo la visione gratuita per chi vorrà di questo film, che il Club Soroptimist Lomellina vuole mantenere viva l’attenzione e solidarietà verso queste donne , tutte le Masih, Hadis e Mahsa, che in Iran protestano anche solo per aver il diritto di raccogliersi i capelli in una semplice coda».

    r.a

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,741FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764