12.3 C
Vigevano
giovedì, Novembre 26, 2020
More
    Home Cultura e tempo libero Santippe in scena al Cagnoni

    Santippe in scena al Cagnoni

    La “vedova” di Franca Valeri continua a vivere sul palcoscenico. Con la brillante interpretazione di Lella Costa nel ruolo di Santippe, stasera (venerdì 23 ottobre) dalle ore 21 sul palco del Cagnoni andrà in scena “La vedova Socrate”, testo scritto nel 2003 dalla drammaturga milanese recentemente scomparsa, diretto da Stefania Bonfadelli e liberamente ispirato a “La morte di Socrate” dello svizzero Friedrich Durrenmatt. Il testo è un concentrato di ironia corrosiva e analisi sociale, è ambientato nella bottega di antiquariato ed oggettistica di Santippe, la moglie del filosofo tramandata dagli storici come una delle donne più insopportabili dell’antichità. Valeri nella sua riscrittura ne tratteggia una figura che va oltre la semplice “bisbetica”, ma disegna una donna forte, intelligente, che ha avuto la fortuna-dannazione di vivere al fianco di un uomo sì straordinario ma anche un po’ noioso. Nello spettacolo la neo-vedova si sfoga per tutto quello che le hanno fatto passare gli amici di Socrate come Aristofane e Alcibiade, una masnada di buoni a nulla a cominciare da Platone, il principale bersaglio polemico dello spettacolo. Degradando il filosofo a un semplice copista e mettendosi in testa di chiedergli pure i diritti d’autore, alla fine pensa di poter scrivere lei un dialogo: protagoniste però sarebbero le donne. Ed è infatti soprattutto alle donne che parla: neanche la vedovanza le toglie il diritto di emanare un giudizio onesto sul comportamento dei mariti, degli uomini in generale e anche di quelle donne che ingannano l’altro sesso. Non serve, dice, indagare sulla vera natura del proprio uomo, basta accettarlo cosi com’è da vivo e da morto; d’altronde, «la morte di un marito è un così grande dolore che nessuna donna ci rinuncerebbe». E Lella Costa si dimostra all’altezza del ruolo assegnatole direttamente dalla grande scrittrice, donando a Santippe tutta la sua ironia, leggerezza e profondità.

    Alessio Facciolo

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Ripartenza al rallentatore: le testimonianze

    La gente esce poco. Ha paura ed è confusa. E questo stato d’animo si proietta anche sul comportamento dei consumatori, tutti i consumatori, di...

    I canali ufficiali

    1,492FansLike
    79FollowersFollow
    - Advertisement -
    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it