12.3 C
Vigevano
sabato, Dicembre 3, 2022
More
    HomeDiocesiI luoghi dell'Emblematico

    I luoghi dell’Emblematico

    L’architetto Vittorio Sacchi, direttore dell’Ufficio Beni artistici e architettonici della Diocesi, ha ricostruito le tappe che hanno portato ai progetti di restauro conservativo e ristrutturazioni su immobili di valenza storica con percorsi storico culturali integrati. «Lo scopo principale del progetto di ristrutturazione e restauro conservativo degli interi fabbricati – ha sottolineato Sacchi – è stato principalmente quello di valorizzazione e razionalizzazione degli spazi in conseguenza, delle loro funzioni. Gli immobili sono fra loro comunicanti ed organizzati su più livelli, i quali comprendono tutto il nucleo centrale storico formato principalmente da saloni prestigiosi, come la galleria degli stucchi, la sala dell’armistizio e la sala del trono; l’attuale museo del tesoro, collocato sopra la sacrestia settecentesca della chiesa Cattedrale; il seminario vescovile, formato da un ampio cortile centrale e da un’architettura quadrangolare a più livelli, con elementi stilistici neoclassici ed, infine, la chiesa Cattedrale cinquecentesca con la facciata barocca concava progettata e realizzata dal geniale Vescovo Caramuel nel Seicento, con il sagrato prospiciente la piazza ducale fra le più belle e prestigiose d’Italia. Attualmente gli immobili dopo la realizzazione dei lavori di restauro e ristrutturazione rispecchiano i criteri di razionalizzazione e funzioni coordinate fra loro, e sono attualmente fruibili per le esigenze contemporanee quali: l’amministrare, lo studiare, il valorizzare, l’ammirare, l’accogliere, e soprattutto l’esplicare le funzioni di culto». Tale disegno progettuale, secondo il direttore dell’Ufficio Beni culturali e architettonici della diocesi, si inserisce nel quadro più ampio della realizzazione di un distretto culturale urbano, dove il dialogo tra le architetture di pregio, il sistema dei musei e i luoghi deputati alle performing art e alla produzione di cultura può diventare un motore in grado di creare uno sviluppo a lungo termine per Vigevano ed il suo territorio. «Questo progetto integrato – spiega iSacchi – si pone come obiettivi: Il restauro dei suoi più rilevanti edifici architettonici di matrice religiosa; La conoscenza del ruolo che gli edifici sacri hanno nel tessuto urbanistico della città; La creazione di strumenti volti alla valorizzazione di questo straordinario patrimonio d’arte e di storia, all’interno di un sistema integrato, di offerta culturale cittadina e territoriale; Il rafforzamento del ruolo di Vigevano quale città di cultura e d’arte.
    Questo progetto valorizza e dispone di un’offerta culturale integrata dialogando col territorio mediante il restauro, l’ampliamento e la ristrutturazione dei seguenti contenitori culturali:
    CHIESA CATTEDRALE:
    adeguamento liturgico;
    la cappella del Crocifisso e l’opera contemporanea di Stefano Arienti;
    restauro conservativo delle cappelle laterali;
    impianto di riscaldamento;
    nuovo impianto elettrico.
    MUSEO DEL TESORO:
    progetto ampliamento e ristrutturazione.
    PALAZZO VESCOVILE:
    museo diffuso.
    SEMINARIO VESCOVILE:
    biblioteca diocesana;
    archivio diocesano.
    Il progetto degli emblematici portato a termine presso gli immobili della Curia Vescovile e della Cattedrale è stato svolto secondo la documentazione progettuale presentata e approvata dalla Soprintendenza, attenendosi alle prescrizioni riportate sui documenti autorizzativi. Durante il cantiere è stato inoltre possibile avere dei momenti di confronto costruttivo con i funzionari della Soprintendenza stessa che sono stati più volte presenti in loco e con i quali sono stati discussi e concordati alcuni dettagli del restauro, attività che per la natura dell’intervento è possibile definire solamente in corso d’opera. Il restauro portato a termine si è infatti dovuto confrontare con le peculiarità di ciascuna superficie per materiale, stile e stato di conservazione, avendo come scopo ultimo in ogni caso quello di trovare soluzioni al meglio rispondenti alle necessità conservative del manufatto».

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,741FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764