“Pellegrinaggio“ tra sport e piscina

Nonostante la pioggia si respira divertimento nei grest di Vigevano. Giochi, momenti ricreativi che si alternano ad attimi di riflessioni e preghiera. «Al Negrone sta andando tutto bene – spiega don Antonio Mercuri – e quest’anno abbiamo deciso di fare i centri estivi insieme alla parrocchia Cuore Immacolato di Maria, “Pellegrina” e al Cristo Re, abbiamo quasi 280 bambini iscritti e 100 tra animatori e aiuto animatori che danno una mano a organizzare tutte le attività proposte nell’arco della giornata. L’unica pecca è che il tempo sta rovinando le uscite in piscina e le gite. Questo progetto di gemellaggio sta però dando i propri frutti».

SPORT E GITE La parrocchia dei Santi Giovanni e Pio in queste settimane ha puntato molto sulle attività sportive, considerandole una vera e propria opportunità per trasmettere valori e insegnamenti: «I bambini da noi hanno modo di praticare tennis, basket e nel cortiletto abbiamo provveduto a posizionare delle piscine gonfiabili – fa sapere don Stefano Targa, responsabile del grest – in tutto si sono iscritti 80 bambini, seguiti con grande attenzione da 30 animatori. Per quanto riguarda il centro estivo dell’oratorio Sacro Cuore, finiremo il 26 luglio e dato che il tema centrale è il pellegrinaggio, ogni settimana invitiamo un ospite che illustra ai più piccoli gli aspetti più importanti di questo argomento. Gli iscritti sono 100 in tutto.

Ringrazio anche gli aiuto animatori per la mano che ci stanno dando. Il dialogare con i bisogni delle famiglie, il prendersi un po’ di più cura dell’oratorio e ancora pregare e giocare liberamente, rispettando le regole e imparando a rimanere in contatto con il prossimo.

ISCRIZIONI Nei centri estivi di Vigevano si fa questo e tanto altro, con un buon numero di iscrizioni e adesioni. Un grest particolarmente animato anche nella frazione i Piccolini, con 120 iscritti: «I bambini sono coinvolti dalla Commedia e dal messaggio che trasmette – afferma don Moreno Locatelli, responsabile del centro estivo dei Piccolini e di Fatima – ci sono tutti i presupposti per fare un bel centro estivo». 70 i ragazzini che hanno deciso di prendere parte al centro estivo di Battù. Hanno preso il via il 24 giugno i centri estivi dei frati cappuccini, con gli animatori del Gifra chiamati storicamente “assistenti” «già al lavoro per far sentire a proprio agio i bambini – dichiara fra Giuseppe Fornoni, guardiano del convento e responsabile del grest – andiamo in piscina quando il tempo lo consente. Facciamo fare laboratori, giochi di squadra e tutto quello che serve ai ragazzi per crescere. Il periodo estivo è in continuità con il lavoro che si svolge durante il resto dell’anno». Hanno preso il via anche i centri estivi organizzati da Fatima, dalla parrocchia San Giuseppe al Cascame, dall’Immacolata, da San Pietro Martire. Il grest alla Beata Vergine Addolorata inizierà l’1 luglio e durerà fino al 26 luglio.

Edoardo Varese

Le ultime

Dichiarato fallito il calzaturificio Moreschi

Moreschi è fallita. La storica azienda, che per più...

Infermieristica, iscrizioni ok a Vigevano

L’Ospedale civile di Vigevano può continuare a contare sulla...

Dipendenze / I servizi: quanti sono e come operano in Italia

A chi può rivolgersi chi si trova a sperimentare...

Oscar green ad un giovane risicoltore

Una tecnica antica rivisitata in chiave moderna, con un...

Login

spot_img