12.3 C
Vigevano
domenica, Settembre 27, 2020
More
    Home Sport Comunicalcio, le storie "minors" del pallone raccontate sui social

    Comunicalcio, le storie “minors” del pallone raccontate sui social

    Anche le idee più semplici, se ben coltivate, possono dare vita a grandi risultati. Durante questo periodo di quarantena due ragazzi vigevanesi hanno deciso di impiegare una parte del proprio tempo nella realizzazione di un progetto che potesse unire la propria passione per la scrittura con quella del mondo del pallone. Ed ecco che è nata Comunicalcio. Una pagina attiva sia su Instagram che su Facebook, nella quale viene dato spazio alle storie, agli aneddoti ed ai desideri di coloro che hanno fatto del calcio una componente fondamentale se non addirittura essenziale della propria vita. «È iniziato tutto per gioco o comunque per puro passatempo – rivela Matteo Palmisano, uno degli ideatori della pagina – ma passo dopo passo siamo riusciti a farci notare. Studio scienze della comunicazione all’università di Pavia e gioco a calcio con la maglia del Superga. Durante il lockdown ho deciso di cimentarmi in questa strada, dove ho potuto dare risalto alle mie due più grandi passioni. Naturalmente non ho fatto tutto da solo. Ad aiutarmi nelle prime stesure del progetto è stato Nicholas Bergantin, un mio grande amico che si è laureato in scienze dell’educazione».

    Tramite un modo di comunicare che punta direttamente al cuore delle persone ed alcune dirette instagram organizzate con alcuni esponenti del calcio lomellino e non solo, la pagina è in breve tempo diventata un vero e proprio punto di riferimento per chiunque avesse una storia da raccontare. «Diamo spazio a chiunque desideri rivelare alcuni aneddoti della propria esperienza sul campo da gioco – spiega Palmisano – ad esempio recentemente abbiamo intrattenuto una piacevole conversazione con Christian Gennaro, un ragazzo che ha militato nella Promozione piemontese ma che attualmente studia in un college statunitense e sogna di debuttare in MLS. È stato nostro ospite anche Nicolò De Giorgi, addetto alla riabilitazione della Pro Vercelli che lavora a stretto contatto con Alberto Gilardino. Le nostre porte insomma sono aperte a tutti».

    Al momento la pagina ha assunto una vera e propria struttura. Come infatti rende noto il giocatore del Superga: «Ad occuparsi delle dirette è Emanuele Giunta, allenatore dell’Accademia Pavese che gode di una certa notorietà nel territorio. Mio cugino Angelo Bodei gestisce invece la rubrica accade oggi, con la quale ripercorriamo le tappe più significative della storia di questo sport. Nicholas pubblica i post mentre io gestisco e coordino il tutto.

    Porteremo avanti questa iniziativa tenendo ovviamente conto dei nostri impegni personali ma non nascondo che il nostro sogno nel cassetto è quello di coinvolgere anche figure del mondo professionistico.

    La pagina ha inoltre avviato una collaborazione con il Superga Calcio, un contest rivolto ai più giovani. «È stato proposto ai bambini – conclude Palmisano – di spiegare tramite dei disegni cosa significhi essere calciatori e dunque membri non solo di una squadra ma anche di una vera e propria famiglia. L’hashtag il calcioperme è frutto della nostra mente. Abbiamo pubblicato su entrambi i social tutti gli elaborati, in modo che chiunque li possa vedere. Il lavoro paga sempre e il nostro staff lo sta ampiamente dimostrando».

    Edoardo Varese

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    I canali ufficiali

    1,417FansLike
    81FollowersFollow

    Speciale elezioni Vigevano 2020 - comunali e referendum

    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it