12.3 C
Vigevano
lunedì, Agosto 8, 2022
More
    HomeCultura e tempo liberoDai "prof" un gol per l'Ucraina

    Dai “prof” un gol per l’Ucraina

    Pomeriggio di sport e solidarietà allo stadio comunale di Gambolò con la seconda edizione della partita del cuore, un triangolare speciale a cui hanno partecipato la nazionale insegnanti, una rappresentativa giovanile del Gambolò calcio e una rappresentativa dei genitori dell’Istituto comprensivo gambolese. La manifestazione, organizzata in collaborazione tra l’Istituto comprensivo Robecchi di Gambolò e l’Acd Gambolò, aveva come finalità quella di raccogliere soldi da devolvere in beneficenza alla popolazione ucraina colpita dalla guerra.
    La partecipazioni all’iniziativa è stata particolarmente numerosa: le tribune dello stadio erano infatti affollatissime e tutti i presenti hanno pagato un biglietto di 5 euro per contribuire alla speciale donazione. Le gare, che sono durate quasi due ore, hanno visto come protagonisti giovani e meno giovani. Tra gli insegnanti, oltre ad una rappresentanza delle scuole di Gambolò, c’erano anche alcune delegazioni di alcuni istituti comprensivi di Vigevano e della Lomellina. Alla fine la “nazionale insegnanti” ha perso sia contro i giovani atleti del Gambolò calcio, sia contro i genitori, ma ha fatto come si suol dire la sua “porca figura”.

    Il dirigente scolastico Gabriele Sonzogni

    Gabriele Sonzogni, dirigente dell’Ic gambolese, ha così commentato la speciale giornata di solidarietà e di festa: «Non poteva davvero esserci modalità migliore per esprimere un messaggio di pace, solidarietà, aggregazione e cooperazione rispetto ad una iniziativa sportiva. Meravigliosa è stata la risposta del pubblico che ha sostenuto l’evento, acquistando i biglietti e poi presenziando anche alla partita, creando un suggestivo clima di partecipazione. Davvero un bel segno di sensibilità, generosità e attenzione a chi è più in difficoltà. Un ringraziamento particolare ai docenti che con entusiasmo si sono prestati a far parte della “Nazionale insegnanti”, ai ragazzi del Gambolò Calcio e più in generale alla locale società sportiva per il prezioso supporto organizzativo, e anche ai papà che hanno dato vita alla squadra dei genitori. Contiamo di ripetere questa manifestazione sportiva con finalità benefiche: quest’anno l’idea di una partita di calcio per la pace è stata ispirata al celebre film “Fuga per la vittoria”, che a sua volta prendeva le mosse dalla “partita della morte” disputatasi durante la Seconda Guerra Mondiale proprio a Kiev. Nella finzione cinematografica l’evento sportivo diventava occasione per superare le contrapposizioni tra le alleanze militari impegnate sul terreno di guerra».
    Il ricavato della iniziativa è stato di 1000 euro, che saranno devoluti in parte ad un istituto religioso che si occupa di accoglienza dei profughi sul confine tra Romania e Ucraina e in parte alla onlus “Soleterre”, impegnata in particolare presso il Policlinico di Pavia a garantire le cure oncologiche ai bambini ucraini accompagnati dalle loro mamme.
    Per la cronaca, i risultati delle partite sono stati i seguenti: Insegnanti – Gambolò Calcio 2-3; Genitori – Gambolò Calcio 1-0; Insegnanti – Genitori 1-3.

    Massimo Sala

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,741FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764