A Vigevano nessuno vuole fare il sindaco, tranne Ceffa

Per ora è l’unico entusiasta e ritiene inoltre giusto svolgere anche il secondo mandato «per finire le cose che ho iniziato a fare e che ho intenzione di portare a compimento. Del resto non è un mistero. L’ho dichiarato a fine 2023 nelle classiche interviste a cavallo tra anno vecchio e anno nuovo». Ad Andrea Ceffa piace fare il sindaco di Vigevano e non lo nasconde. Anche il segretario cittadino della Lega e consigliere regionale Andrea Sala la scorsa settimana gli ha tirato la volata. Ma Ceffa è anche un uomo di partito, come lui stesso sottolinea: «E’ ovvio che le candidature del centrodestra sono frutto anche di accordi tra i partiti. Per quest’area politica sono comunque a disposizione». Sarà comunque molto difficile trovare un candidato unico per il centro destra.
UN AZZURRO? Chi non mancherà alla prossima consultazione elettorale è senza dubbio Forza Italia, che in città alle ultime europee ha visto crescere i propri consensi. Al momento nemmeno gli esponenti azzurri si sbilanciano, o meglio, il segretario provinciale, nonché vice coordinatore regionale di Forza Italia Antonello Galiani, la scorsa settimana aveva parlato di un candidato di Forza Italia o a Vigevano o a Voghera. «Al momento non abbiamo ancora parlato di nomi – aggiunge Galiani – ma siamo convinti e decisi a muoverci nel perimetro del centrodestra. Siamo però convinti che al nostro interno ci siano le capacità e le qualità per esprimere un candidato sindaco in vista della corsa alle comunali di Vigevano».
QUANTI IMPEGNI Ma il toto sindaco non finisce qui. Sono tanti i nomi che circolano. Tra i più quotati c’è quello dell’avvocato Rossella Buratti, nota a Vigevano soprattutto come presidente del Coordinamento del volontariato. In precedenza aveva dichiarato a L’Araldo di avere troppi impegni, posizione che non cambia: «Sono super impegnata, sia nel lavoro sia nelle varie associazioni di cui faccio parte». Un altro nome che rcorre è quello dell’avvocato Giuseppe Madeo, un profilo che nella Prima Repubblica si sarebbe definito democristiano di sinistra e che quindi, pur essendo coerentemente affine al centrosinistra (la candidatura con Bonecchi in un movimento civico nel 2015 lo conferma), ha saputo collaborare con le amministrazioni leghiste e col sottosegretario Delmastro (Fratelli d’Italia) per la battaglia sul tribunale ed è profilo che potrebbe unire un fronte moderato.
TROPPO LAVORO Anche da altri personaggi in vista della società civile, e indicati da alcune forze politiche come dei “bei candidati”, arriva un inequivocabile «no, grazie». Luigi Grechi imprenditore, presidente di Confartigianato Vigevano e Lomellina e vice presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano è il più drastico: «No, no, ho altre cose da fare – dice – non sono legato a nessun partito, nessun partito me l’ha chiesto né voglio che me lo chieda. Ho i miei impegni in Confartigianato, in Fondazione, e le mie aziende da seguire. Basta così». Maria Vittoria Brustia, responsabile dell’area Lomellina di Assolombarda e presidente di Assomac, alla guida dell’azienda “Brustia meccanica”, è altrettanto determinata: «Ho il mio lavoro – spiega – non resta spazio per la politica quando si lavora dodici ore al giorno. Oltre a fare l’imprenditrice mi occupo inoltre dell’attività associativa in Assolombarda e Assomac: un grande impegno che richiede tanto tempo. E non ne resta per altro».
MEGLIO INSEGNARE E se la giovane e brillante segretaria del Pd, Arianna Spissu, cadesse in tentazione? «Il mio lavoro mi impegna molto e mi appassiona così tanto che davvero non riesco a immaginare di non entrare in classe ogni giorno – sottolinea – Per questo motivo non sarei disponibile. Credo che il nostro sindaco ideale dovrebbe essere una figura civica, capace di unire la comunità e di lavorare con trasparenza e dedizione per il bene di tutti».

Ab, Ig, Ms

Le ultime

Dichiarato fallito il calzaturificio Moreschi

Moreschi è fallita. La storica azienda, che per più...

Infermieristica, iscrizioni ok a Vigevano

L’Ospedale civile di Vigevano può continuare a contare sulla...

Dipendenze / I servizi: quanti sono e come operano in Italia

A chi può rivolgersi chi si trova a sperimentare...

Oscar green ad un giovane risicoltore

Una tecnica antica rivisitata in chiave moderna, con un...

Login

spot_img