12.3 C
Vigevano
giovedì, Maggio 28, 2020
More
    Home Cultura e tempo libero Il MusiCasale diventa digitale e sbarca su YouTube

    Il MusiCasale diventa digitale e sbarca su YouTube

    L’epidemia di coronavirus non ferma il MusiCasale, che si prepara a festeggiare la sua sesta edizione. Anzi, dal momento che si tratterà di una manifestazione digitale, il suo aggiornamento 6.0. La manifestazione si svolgerà su YouTube venerdì 22 maggio dalle 20.45, a chiunque voglia assistere all’evento basterà collegarsi al canale “Musicasale CasalE”.

    «La scuola – afferma il dirigente scolastico Stefania Pigorini – negli ultimi mesi è entrata nelle case dei nostri ragazzi, anzi docenti e studenti hanno condiviso salotti, camerette, cucine, studi mettendosi in gioco e dimostrando di essere una comunità scolastica viva e coesa».

    Mi sembra bello vivere quest’unità trovando, anche nel tempo dell’emergenza e per molte famiglie della sofferenza, il modo di condividere un momento di festa e di spensieratezza.

    Il talent show vedrà i partecipanti impegnati in due categorie, “Premio simpatia 2020” e “Vincitore assoluto 2020”, i conduttori saranno Alessandro Guarna e Sofia Chiodaroli (4C Tur), Giacomo Casazza (4A Rim), Dumi Petrov (5A Moda), coordinati dalle professoresse Laura Bazzan e Maria Grazia Gioiosano. Il pubblico invece avrà il compito di scegliere i vincitori, per farlo gli basterà usare l’applicazione Slido e seguire le istruzioni dei presentatori.

    La “messa in onda” del MusiCasale sarà possibile grazie all’impegno profuso dallo staff che ha affiancato le docenti e i frontman, a partire da Amarildo Progni (5A Cat-Moda), il responsabile della parte tecnica e del live stream, per proseguire con Amira Alizo, Lia Bellotti, Matilda Demirxhiu e Donato Nigro D’Adamo (3A Rim), Alice Motta e Gloria Bosso (3A Cat-Moda), Elisa Gnani e Francesca Lupi (4A Rim), Gloria Antona (5A Cat-Moda).

    «Questa edizione è particolarmente sentita e importante – commentano le professoresse Bazzan e Gioiosano – giunge al termine di un periodo davvero difficile per tutti noi, in cui abbiamo dovuto rivoluzionare la nostra vita e le nostre abitudini, cercando di reagire con coraggio e forza alle sfide che ogni giorno dovevamo affrontare. La sfida più grande, però, è stata quella degli alunni, che hanno dovuto rinunciare forzatamente a qualche mese della loro adolescenza».

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    I canali ufficiali

    1,336FansLike
    81FollowersFollow
    - Advertisement -
    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it