Caro affitti / Ceffa: «La città ha bisogno di nuovi vigevanesi»

«Venite a Vigevano!». Con questo appello si chiude l’intervento del sindaco Andrea Ceffa a “La Zanzara”, trasmissione radiofonica di Radio24 tra le più seguite in Italia – soprattutto nella versione podcast – che aveva evocato

la città ducale come alternativa per chi non può sostenere i costi di Milano: è davvero così? Vigevano ha le carte in regola per essere un’opzione a misura delle esigenze dei pendolari?

Nonostante un mercato degli affitti saturo e collegamenti carenti con il capoluogo, secondo il primo cittadino sì, a “La Zanzara” ha spiegato che «con due stanze da letto puoi arrivare a 4-500 euro al mese, e anche acquistare costa meno, perché può arrivare a costare un terzo non dico rispetto a Milano, ma ad Abbiategrasso». Inoltre ha ricordato che come Comune «abbiamo messo a disposizione servizi apposta per gli studenti a canone calmierato» e che il capoluogo «se il treno non ha problemi, è a 35 minuti». Si tratta di una convinzione di lunga data, tanto che nel programma di mandato Ceffa ha inserito tra gli obiettivi attrarre nuovi residenti. «Volevo lanciare una provocazione – precisa –»

Non è una novità, nel nostro programma c’è la volontà di attirare nuovi cittadini, anche se sono consapevole che c’è un problema di collegamenti su cui lottiamo da una vita

«Sono convinto che possiamo offrire una serie di servizi e una qualità della vita che altre città non hanno».

03 PP Ludovico il Moro Vigevano - Andrea Ceffa
il sindaco di Vigevano Ceffa

PROFILO Il sindaco ha sfruttato l’onda lunga dei rincari sui canoni di locazione richiesti agli studenti – ma anche per le famiglie la situazione è la medesima – per lanciare una sfida anche ai vigevanesi. «Gli affitti studenteschi – conferma –sono un’opportunità che la città dovrebbe cogliere, “sfruttare” il caro vita di Milano per essere attrattivi con un’offerta a prezzo vantaggioso; è qualcosa a cui non siamo abituati, come vigevanesi, ma che risolverebbe il problema dell’affitto di lungo termine, perché il proprietario ha maggiore certezza di recuperare l’immobile alla scadenza del contratto». E che potrebbe essere un segnale lanciato all’esterno: «Sarebbe importante ragionare nel potersi offrire oggi agli studenti, un domani perché no a chi lavora a Milano, sfruttando anche lo smart working; in alcune attività non si deve più essere in ufficio 5 giorni su 5 e questo può portare a superare i limiti di una linea ferroviaria non efficiente»,

perché se viaggi meno corri meno il rischio di avere problemi e in più hai il vantaggio di vivere in una zona più gradevole, che offre prezzi più bassi e qualità della vita più alta

Ceffa ha ben in mente l’identikit dei “nuovi vigevanesi”, il profilo è quello di una media borghesia. «Mi piacerebbe attirare un target di popolazione che ha capacità di spesa, architetto, commercialista, informatico, chi lavora nei servizi, chi non ha bisogno di essere sempre fisicamente nel capoluogo. Questo tipo di nuovi cittadini potrebbero portare ricchezza alla nostra città».

03 PP Caro Affitti - La Sapienza
protesta contro il caro affitti davanti a La Sapienza

SERVIZI Che secondo il sindaco ha le carte in regola per convincerli. «Il Cagnoni, l’ospedale e la clinica, il patrimonio architettonico, un mondo associativo vivo dal punto di vista culturale e sportivo. Nuove strutture arriveranno nei prossimi anni con gli interventi su Cavallerizza, Castello, Palazzo Riberia, area Basletta. Rispetto ad altre città, che hanno il vantaggio di essere meglio collegate, Vigevano è più a misura d’uomo ed ha una parte di natura non indifferente, perché in periferia si trovano il Parco del Ticino e la campagna, qualcosa che diamo per scontato, ma non è da poco». Inoltre l’amministrazione ha incentivato le locazioni introducendo il “canone concordato”; i locatari che aderiscono hanno come beneficio «un abbattimento dell’Imu fino al 75%».

04 PP Caro affitti - mappa Vigevano
affitti a Vigevano

LIMITI Nonostante questo tuttavia Vigevano sconta una carenza di appartamenti e case disponibili per l’affitto. «In questo momento si fa fatica a trovare – ammette Ceffa – ma sono convinto che sia per le difficoltà che hanno i proprietari nel recuperare l’appartamento, soprattutto in caso di mancato pagamento, danni e altri problemi con gli inquilini. Da questo punto di vista l’affitto a studenti è tutt’altra cosa». Altro limite le infrastrutture. «Siamo sulla buona strada. A parte il ricorso, mi aspetto a breve il bando per la Vigevano-Magenta, mentre la questione del ponte è praticamente risolta; i 7.7 milioni per le opere accessorie sono nell’accordo quadro del Governo di fine anno e devono essere trasferiti ad Anas, dopodiché dovrà concludersi la conferenza dei servizi e dovremo attendere la gara. Per la ferrovia invece i tempi sono più lunghi». Un ostacolo destinato a permanere, insieme all’assenza del «divertimento serale», che tocca direttamente un target giovane e sul quale la giunta intende intervenire tramite il Pgt, mantenendo nel centro storico la “prima serata” – ristoranti e bar – e spostando in periferia la “seconda”, anche se per questo «serve generare ricchezza sul territorio, altrimenti gli investimenti sono scoraggiati». Si torna insomma all’esigenza di attrarre nuovi abitanti “selezionati”. Per il resto Vigevano offre «strutture sportive, che saranno ampliate, e con la biblioteca in Castello aumenteranno i servizi culturali. Abbiamo posto le condizioni per una Vigevano del futuro che sia attrattiva».

MORTARA E LOMELLINA Più difficile che lo stesso “treno” lo possano inseguire Mortara o altri comuni lomellini che neppure si trovano lungo la disastrata Milano-Mortara. Anche il mercato immobiliare sembra essere meno facile da orientare, tanto che Ettore Gerosa, sindaco della città dell’oca, spiega di «non avere dati precisi, occorrerebbe contattare qualche agenzia immobiliare della città. Sono sicuramente inferiori al milanese». Anche per questo Gerosa ritiene che il centro lomellino possa essere un’opzione, più che per il capoluogo regionale, per quello provinciale: «Abbiamo i treni che portano a Pavia, che sappiamo benissimo essere realtà scelta da molti universitari. Un collegamento che tutto sommato funziona. Mortara per questo può risultare comoda per studenti in cerca di affitto».

Giuseppe Del Signore (ha collaborato E.V.)

Le ultime

Csi Pavia, crollano i Legionari contro l’A-Team Gifra

Sorprese a non finire nella penultima giornata della...

Mortara, documenti e risate al Civico 17

Documenti storici e delitti: sarà una settimana ricca di...

Tacchini, entra in classe il prof di calcio

Dalla panchina del Carpi alla promozione del calcio in...

Cava Manara, Mellera sfida Montagna

Stefania Mellera sfida Silvia Montagna nelle elezioni amministrative di...

Login

spot_img
araldo
araldo
L'Araldo Lomellino da 120 anni racconta la Diocesi di Vigevano e la Lomellina, attraversando la storia di questo territorio al fianco delle persone che lo vivono.