Grest / In cammino con Dante e Tolkien

I Grest del vicariato di Garlasco seguono più o meno lo stesso schema, quasi tutti sono iniziati il 10 giugno e termineranno oggi, il 5 luglio. Nella città capofila gli iscritti sono 240, seguiti da 6 coordinatori, 39 animatori, 18 aiuto-animatori. «Il Grest – racconta il parroco don Mauro Bertoglio – è scandito da momenti di preghiera e di svago, con giochi a squadre, caccia al tesoro, scenette sul tema del Grest, laboratori creativi, piscina, tornei di calcio/biliardino, Olimpiadi, gite a Roncola, Archeopark, Le Vele, laboratori di canto, teatro, ballo e scenografia, giochi d’acqua e proiezione di film».

IL PRE-GREST A Dorno i bambini e i ragazzi partecipanti sono 70, seguiti da 17 animatori. «La giornata – racconta il parroco don Antonio Colnaghi – si apre alle 7.30 con un pre-Grest per i genitori che prima di lavorare accompagnano i figli più piccoli, e prosegue alle 9 con una preghiera in chiesa. Dalle 9 alle 11 si svolgono i giochi di squadra, poi l’intervallo e i compiti delle vacanze. Dopo il pranzo un’ora di gioco libero. Quindi ogni squadra legge un brano della Commedia di Dante, che è il tema dell’anno, e io faccio delle domande, con un punto a squadra. Alle 15.30 i laboratori creativi con statue e di cartapesta, e cornici, vasi e portapenne realizzati con cannucce e bastoncini. Alle 17 la conclusione. In piscina andiamo una volta alla settimana. Martedì 25 è venuto a trovarci il Vescovo, e stasera, venerdì, ceniamo con i ragazzi e le loro famiglie.

BALLI E TEATRO 150 i partecipanti a Gropello, con 30 animatori: «Abbiamo fatto anche dei balli tematici – spiega il parroco don Giacomo Chiarello – e un po’ di teatro, con laboratori manuali ispirati al viaggio grazie a trenini e aquiloni. Lunedì 24 abbiamo ricevuto la visita del Vescovo, mentre in piscina si andava ogni venerdì». Anche a Gambolò, dove il Grest terminerà il 12 luglio, i partecipanti sono 150, con 40 animatori, la piscina due volte la settimana, e una gita settimanale.

Come tema – riferisce il viceparroco don Andrea Padovan – abbiano scelto quello del vicariato di Milano, “Il Signore degli anelli”, con scenette teatrali ispirate al libro di Tolkien.

CON GLI ANZIANI A Tromello i ragazzi sono 60, con 15 animatori e 6 vice-assistenti. «A caratterizzare il nostro Grest – racconta il parroco don Francesco Cappa – il fatto che ogni pomeriggio i partecipanti vanno in casa di riposo a trovare gli anziani. É un bel modo per unire generazioni diverse, e lo facciamo ogni anno». Particolarmente fortunati gli iscritti al Grest della Bozzola, che vanno in piscina tutti i giorni, il rettore, padre Fabio Bonacossa spiega che «termineremo il 19 luglio».

Davide Zardo

Le ultime

Dichiarato fallito il calzaturificio Moreschi

Moreschi è fallita. La storica azienda, che per più...

Infermieristica, iscrizioni ok a Vigevano

L’Ospedale civile di Vigevano può continuare a contare sulla...

Dipendenze / I servizi: quanti sono e come operano in Italia

A chi può rivolgersi chi si trova a sperimentare...

Oscar green ad un giovane risicoltore

Una tecnica antica rivisitata in chiave moderna, con un...

Login

spot_img