12.3 C
Vigevano
domenica, Maggio 22, 2022
More
    HomeCultura e tempo liberoVigevano celebra San Pio V

    Vigevano celebra San Pio V

    Una bella celebrazione nella chiesa i San Pietro Martire ha dato il via ai festeggiamenti in ricordo dei 450 anni della morte di San Pio V, il grande Papa che svolto un ruolo fondamentale nella storia della Chiesa come riformatore e che ha vissuto gli anni della sua vocazione domenicana e anche come Priore nel convento domenicano di San Pietro Martire. Gli eventi sono stati organizzati dalla Parrocchia di San Pietro Martire e dalla Società Storica Vigevanese. Numerosi fedeli hanno voluto essere presenti, con in prima fila le Autorità locali, civili e militari, e con l’accompagnamento musicale curato dalla Corale della Cattedrale, diretta da don Paolo Lobiati, che ha proposto brani liturgici polifonici e rinascimentali, per essere insintonia con il tempo di Papa Ghislieri. La S. Messa è stata presieduta dal Vicario Generale Mons. Angelo Croera, che sostituiva il Vescovo impossibilitato ad essere presente per motivi di salute. Mons. Croera ha sottolineato la statura vocazionale di San Pio V e autorevole in un difficile momento della storia della Chiesa, il quale ha sempre cercato di tenere la “barra dritta” nella controriforma e nella difficile epoca dell’inquisizione con la sua testimonianza e il costante riferimento alla dottrina della chiesa cattolica. Papa Ghislieri, che prima del pontificato ha vissuto importante ruolo sia all’interno della Chiesa che dell’Ordine Domenicano, ha saputo non solo “difendere” ma anche “rinnovare” la dottrina della Chiesa, con il nuovo Messale e il nuovo Breviario e dando un forte impulso al nuovo Catechismo. Il Parroco Mons Pastormerlo ha annunciato la concessione del Giubileo straordinario da parte di Papa Francesco, che si protrarrà fino a metà ottobre e l’acquisto della Indulgenza, oltre alla concessione delle Benedizione Papale da parte del Vescovo Maurizio in una occasione particolare, che probabilmente sarà per la Festa della Madonna del Rosario, istituita dallo stesso Papa Pio V. Vigevano vuole “ricordare” San Pio V nell’ambito civile, con il convegno che avrà luogo domani mattina, sabato, presso l’Auditorium S.Dionigi, con il programma che riportiamo qui a lato. Numerose altre iniziative per San Pio V, tra cui anche un annullo filatelico che verrà presentato sabato al convegno

    Sabato 7 maggio in San Dionigi
    SIMPOSIO SU SAN PIO V

    Questo il programma del Convegno di sabato 7 maggio che avrà luogo presso l’Auditorium San Dionigi e che avrà inizio alle ore 9,30 Saluti delle Autorità Relazioni Dott. Don Cesare Silva Da frate osservante a Papa riformatore Alessandro Maranesi Rettore Collegio Ghislieri di Pavia Pio V e le ragioni storiche della fondazione del Collegio Ghislieri Marco Bianchi, Società Storica Vigevanese Antonio Michele Ghislieri, novizio e priore domenicano nelle vicende della Vigevano dei primi quattro decenni del Cinquecento Moderatore: Giovanni Borroni Presidente Società Storica Vigevanese

    Particolare successo ha avuto l’esposizione, nella sacrestia di San Pietro Martire, che sarà presto restaurata e dedicata proprio a San Pio V, di quadri e stampe storiche dei tempi di Papa Ghislieri. Ci piace in tal senso ricordare un particolare aneddoto, che fa parte dei “dieci miracoli di San Pio V”, e che si riferisce a un Crocifisso che lo stesso Pontefice portava sempre con sé, verso il quale era particolarmente devoto e al quale baciava sempre i piedi al termine di ogni preghiera Ebbene, gli agiografi raccontano che i “nemici” di Pio V posero del veleno sui piedi e sul ferro che li trafiggeva, affinchè il Pontefice, baciando i piedi rimanesse avvelenato. Ma ecco il miracolo,…al momento del bacio il Crocifisso ritrasse i piedi, salvando il Papa, il quale nel quadro viene raffigurato mentre alza la mano in segno di stupore e devozione.

    In occasione del Convegno di sabato mattina, verrà presentato l’annullo filatelico in occasione del Centerio di San Pio V. Saranno disponibili le cartoline appositamente stampate, che saranno “timbrate”dal personale delle Poste l’annullo filatelico con la data del 7 maggio Oltre a sabato mattina sarà possibile acquistare le cartoline “annullate” anche domenica nella piazzetta Beato Matteo Lo stesso “annullo” sarà poi disponibile, presso la sede di Poste Centrali di Vigevano, per i prossimi quattro mesi. Oltre per gli i “filatelici”, l’annullo con la apposita cartolina, può essere certamente un buon ricordo storico per questa importante ricorrenza

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,741FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764