Mortara, la maggioranza si ricompatta

Voto unanime al bilancio dopo due tentativi andati a vuoto e un sospiro di sollievo lo può tirare il sindaco Ettore Gerosa, visto che durante il consiglio tenutosi il 30 maggio la maggioranza si è ricompattata. L’approvazione del bilancio consuntivo 2023 per calmare le acque e mettere a tacere le voci su una crisi di governo.

ORA STRADE «Ora il programma deve ripartire, bisogna guardare avanti verso i prossimi interventi da realizzare e portare a termine – dichiara Ettore Gerosa – in particolare dobbiamo metterci al lavoro per asfaltare diverse strade della città. Molte di queste sono malmesse e necessitano di interventi. Adesso che il bilancio è stato finalmente approvato, avremo tempo e modo di procedere verso questa direzione». Il piano di asfaltatura annunciato dal primo cittadino avrà una durata di tre anni.

A questo proposito possiamo pensare di aprire un mutuo e potremo ricevere aiuti e fondi anche da AsMortara. Nell’arco dei prossimi tre anni cercheremo di sistemare quante più strade possibili, partendo naturalmente da quelle che vertono in condizioni peggiori. I cittadini più volte ci segnalano la presenza di buche e di altri problemi lungo i tratti di Mortara. Adesso è arrivato il momento di intervenire.

APPROVAZIONE Bilancio approvato al terzo tentativo. Scongiurata quindi l’ipotesi di un commissariamento della Prefettura. L’approvazione del consuntivo è avvenuta grazie ai voti favorevoli di tutta la maggioranza guidata da Fratelli D’Italia, ma anche grazie a quelli dei consiglieri passati a costituire il gruppo misto. Arrivare a questo risultato si è rivelato un’autentica odissea e il motivo è presto che detto. La prima approvazione, in agenda il 30 aprile, era saltata in quanto era venuto a mancare il numero legale di consiglieri. 4 esponenti della maggioranza non si erano presentati in Municipio e successivamente la minoranza compatta ha abbandonato l’aula. Il consuntivo è tornato in discussione il 9 maggio ma anche in quell’occasione non se ne è fatto nulla. Silvia Piani, consigliera di minoranza di Forza Italia, aveva infatti fatto presente che era venuto meno il rispetto dei tempi di legge tra il deposito del documento del bilancio e la discussione in Consiglio. Pgt Il proverbio non c’è due senza tre per una volta è stato smentito, visto che la maggioranza ha retto. Resta da chiedersi quello che potrebbe succedere nel corso dei prossimi mesi. Il gruppo misto ha di fatto smentito di voler ambire a un posto all’interno della Giunta e reso noto di non avere alcuna intenzione di rinunciare al proprio posto all’interno del Consiglio. Questi ultimi vorranno che l’amministrazione si impegni a seguire da vicino il Pgt da vicino, che comunque dovrebbe approdare in consiglio a luglio e i lavori lungo le frazioni di Mortara. Anche questi sono argomenti caldi e sentiti.

Edoardo Varese

Le ultime

Viaggio in parrocchia / Garlasco, la chiesa dedicata alla Beata Vergine Assunta e a Dan Francesco

La chiesa parrocchiale di Garlasco, dedicata alla Beata Vergine...

Mede, festa di leva con rissa

Il maltempo dà tregua ma "piovono" sberle. É successo...

La sfida: l’esame orale di maturità anche per le prof

Sono 526.317mila gli studenti pronti a diventare finalmente “maturi”....

L’impegnativo ruolo degli animatori, tra servizio e responsabilità

Hanno il compito di vigilare sui ragazzi, di seguirli...

Login

spot_img