12.3 C
Vigevano
martedì, Settembre 29, 2020
More
    Home Cultura e tempo libero Cultura online, cresce il consenso a ReteCultura

    Cultura online, cresce il consenso a ReteCultura

    Continuano le proposte di Retecultura: per stare in compagnia di appuntamenti che diano la possibilità di arricchire il proprio bagaglio culturale e, contemporaneamente, superare le difficoltà che ci si trova a vivere in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo. Tra le tante associazioni che fanno parte di Retecultura, questa settimana, vi proponiamo quelle dell’associazione Parole a Manovella con una lettura che si fa in due. Continuiamo anche in questa fase 2 a continuare a offrire momenti di svago e cultura durante questo periodo atipico perché #laculturanonsiferma, #laculturacura #crediamoinvigevano

    Parole a manovella
    Parole a manovella

    La video lettura proposta da Parole a Manovella si fa in due, con Tatiana Clerici e il featuring di Marco Aluzzi per “Beatrice”. Sempre Parole a Manovella invita domenica 10 maggio dalle ore 17 alle ore 18, attraverso la piattaforma Zoom, propone “I Musicisti di Brema su Zoom”: Stavolta ad essere protagonisti sono i bambini. Una videolettura in diretta Zoom del classico dei fratelli Grimm con le voci di Parole a Manovella. Un asino, un cane, un gatto e un gallo in viaggio verso Brema per suonare nella banda municipale. Vi aspettano sulla piattaforma Zoom, cliccate su “Join”, basta inserire il codice meeting 373 182 1614 e godervi la fiaba con Tatiana Clerici, Eleonora Cattaneo, Antonello Ferrari, Massimiliano Di Landro, e Riccardo Nadia Cartocci Bernardelli.
    Sarebbe bellissimo avere delle lezioni di onironautica… Non sapete di cosa stiamo parlando?? E’ colui che si destreggia in questa arte dal sapore arcano è Zefiro Svalbard, un altro personaggio della nostra amata saga digitale, frutto della incredibile immaginazione di Carlo Maria Rabai. “Ritratto di Zefiro Svalbard, che navigò i sogni e visse più vite nel tempo e nello spazio. Giunto su un’isola sconosciuta a seguito di un terribile fortunale, si racconta che il naufrago Zefiro abbia trovato un antichissimo rotolo nei pressi di alcune rovine votive di origine probabilmente ellenica. Costruita una zattera coi resti del suo gozzo da pesca e alcuni pini marittimi sradicati a mani nude, Zefiro riuscì a incrociare un peschereccio tunisino che lo riportò stanco e denutrito a Lampedusa. A seguito della brutta esperienza, la mente di Zefiro subì come una metamorfosi. Il gigantesco Svalbard, allora ventiduenne, divenne schivo e sempre più taciturno. Decifrati alcuni frammenti del rotolo arcano, Zefiro scoprì che il resto del testo si trovava inciso sulla bianca roccia dell’isola che l’aveva sottratto a morte certa. Zefiro batté in lungo e in largo il Mediterraneo senza poter mai ritrovare l’isola sconosciuta. Passarono gli anni e Zefiro sviluppò notte dopo notte le sue conoscenze di onironautica basandole sull’oscuro testo. Si dice che col tempo abbia acquisito la capacità di distorcere tempo e spazio, rivisitando in sogno le età della vita. All’interno degli appunti ritrovati dalla nipote Fiffi (si veda “Ritratto di Fiffi Svalbard”), tra le altre cose Zefiro racconta di aver vissuto in sogno ben diciassette anni in Grecia e aver stretto una solida amicizia col giovane Giorgio de Chirico. Non di rado nelle calde notti di agosto i discendenti di Zefiro ricevono visita in sogno dal loro antenato, che li consiglia nelle decisioni fondamentali per le loro vite. Si chiamano, queste, “Notti di Zefiro”.

    Cascina Caselle
    Cascina Caselle

    La Società Storica Vigevanese racconta Cascina Caselle, residenza lomellina di Francesco Eustachi, nobile prelato, nonché congiurato contro il Moro.
    Non è tutto la Fondazione Piacenza e Vigevano, nell’ottica di un intervento di interesse collettivo, promuove il progetto Mind Campus – Università della Prima Età. I destinatari saranno i ragazzi delle classi II e III delle Scuole Secondarie di I grado e ragazzi del primo triennio delle Scuole Secondarie di II grado e l’intero progetto si svolgerà solo ed esclusivamente in virtuale tramite la piattaforma Zoom. In un momento di emergenza sanitaria e di isolamento relazionale come quello che stiamo vivendo, la proposta si rivolge ai giovani, colpiti duramente da questa crisi.

    L’obiettivo è rendere i ragazzi protagonisti di questa fase, favorendo in loro un atteggiamento proattivo e stimolandoli a mettersi in gioco, attraverso corsi di formazione che afferiscono a diverse arti e professioni (teatro, giornalismo, coding, fotografia…), occasioni di intrattenimento e socializzazione e un servizio parallelo di supporto psicologico.

    Gli incontri pomeridiani inizieranno a partire dal 12 maggio, nel momento in cui il mondo avrà ripreso gradualmente a muoversi, mentre i ragazzi si ritroveranno con tutta probabilità a casa da soli. Si è scelto di percorrere tale strada con la consapevolezza delle difficoltà vissute dagli adolescenti in questi giorni e, al contempo, con la volontà di trasformare tali fragilità in talenti e in risorse per il loro futuro. La metodologia scelta è stata quella della rete: i soggetti coinvolti nell’iniziativa sono infatti molteplici, ma l’obiettivo è comune e ben chiaro a tutti. Si desidera mettere al centro della azione la persona, le sue competenze e le sue necessità: solo con questi presupposti potremo avere la certezza di aver piantato dei semi che non smetteranno di dare frutti in futuro. L’intero progetto verrà presentato alla cittadinanza in videoconferenza sulla piattaforma Zoom domani sabato 9 maggio ore 11. Per ricevere l’invito alla presentazione, scrivere a campusvigevano@gmail.com. o chiamare il numero 366 5739627.

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    I canali ufficiali

    1,417FansLike
    81FollowersFollow

    Speciale elezioni Vigevano 2020 - comunali e referendum

    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it